Grindr in cima alla lista delle app che ci rendono più infelici

di

Approcci inappropriati, body shaming, omofobia interiorizzata: la celebre app di incontri conquista un brutto primato.

Grindr
CONDIVIDI
176 Condivisioni Facebook 176 Twitter Google WhatsApp
5206 0

Quanto tempo passiamo su Grindr? Forse, a giudicare dai risultati di questo sondaggio, faremmo meglio a spenderlo altrove.

Grindr, la principale app di incontri gay, ci rende infelici. A sostenerlo una ricerca di Time Well Spent, che ha sondato 200mila utilizzatori di iphone. Da queste interviste è stata stilata una classifica delle app che usiamo sui nostri smartphone in base a quanto tempo speso su queste piattaforme ci renda soddisfatti e contenti.

Brutti incontri, foto di pacchi in bella vista (non richiesti ovviamente)? Profili “no checche, no effemminati, solo riservati” pieni zeppi di omofobia interiorizzata? Body shaming, razzismo o profili bipolari? Quale che sia la ragione principale di questo risultato, il 77% degli utenti si è dichiarata infelice del tempo passato su Grindr.

Grindr

Quotidianamente la media di tempo trascorso sull’app è di 61 minuti. A seguire la dating app sul podio di questa classifica Candy Crush Saga e Facebook, rispettivamente con il 71% e il 64% di utenti scontenti.

Leggi   Grindr, adolescenti gay e bisex si rivolgono all'app per trovare amicizia e relazioni
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...