Storia del movimento LGBTQI italiano: 2010

di

Centomila persone e coppie israelo-palestinesi al Gay Pride di Tel Aviv. In Uganda un giornale pubblica i nomi degli omosessuali mettendoli alla gogna mediatica.

CONDIVIDI
33 Condivisioni Facebook 33 Twitter Google WhatsApp
3229 0

Chiude “Zero”, la più famosa rivista gay spagnola.

Un numero della rivista "Zero", con in copertina il pornoattore François Sagat.
Un numero della rivista “Zero”, con in copertina il pornoattore François Sagat.

Mentre alcuni Stati degli USA hanno legalizzato i matrimoni gay, in Uganda uno dei principali quotidiani pubblica a piena pagina i nomi e gli indirizzi delle persone che hanno finanziato negli ultimi anni le associazioni gay: gogna mediatica.

red_pepper_uganda

Accanimento della Procura contro il circolo Illumined di Milano. Il Gay Pride a Tel Aviv coinvolge oltre 100.000 persone, anche coppie miste israelo-palestinesi.

35° Felix gay pride all’After Line con Ivan Cattaneo, Gianni Dettori, Francesco Belais, Paolo Tuci e Marco Mori.

Gianni Dettori.
Gianni Dettori.
Norrie May Welby, scozzese ma emigrat* in Australia; nel 2010 riesce ad ottenere che nel suo passaporto sia scritto "genere non specificato".
Norrie May Welby, scozzese ma emigrat* in Australia; nel 2010 riesce ad ottenere che nel suo passaporto sia scritto “genere non specificato”.

banner_felix

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...