Storia del movimento LGBTQI italiano: 1980

di

L'uscita di "Altri libertini" di Tondelli, il declino di Lambda, "La patata bollente" con Pozzetto e Nichi Vendola al gay camp.

CONDIVIDI
31 Condivisioni Facebook 31 Twitter Google WhatsApp
4825 0

Viene pubblicato Altri libertini di Pier Vittorio Tondelli e al cinema esce “La patata bollente” di Steno (con Renato Pozzetto).

Si discute di pedofilia. La polizia chiude a Roma lo Zanzibar, l’unico locale gestito e frequentato da donne e arresta due delle titolari.  “Lambda” è in crisi, esce saltuariamente, l’ultimo numero (il 26, in copertina una foto in cui passeggio con Nichi Vendola sulla spiaggia di Capo Rizzuto), è del mese di luglio, in tempo per pubblicizzare il 2° international gay camp. Sull’esperienza dei campeggi pubblichiamo il libro “Cercando Il Paradiso Perduto”, edito da Gamma Libri, in collaborazione con Ivan Teobaldelli.

Questa immagine del campeggio di Capo Rizzuto fu pubblicata su "Lambda" e, di recente, è stata ripresa da "Il Giornale" con intento denigratorio nei confronti di Nichi Vendola (al centro) con Felix Cossolo e Terzo Molari.
Questa immagine del campeggio di Capo Rizzuto fu pubblicata su “Lambda” e, di recente, è stata ripresa da “Il Giornale” con intento denigratorio nei confronti di Nichi Vendola (al centro) con Felix Cossolo e Terzo Molari.
La copertina di "Cercando il Paradiso Perduto".
La copertina di “Cercando il Paradiso Perduto”.

Stringo amicizia con il prete spretato Marco Bisceglia, fondatore di Arci Gay e con Ferruccio Castellano, promotore del Centro ecumenico di Agape, in provincia di Torino sulle Alpi Cozie, dove organizza seminari rivolti ai gruppi credenti omosessuali.

Marco Bisceglia, il prete "spretato" fondatore di Arci Gay.
Marco Bisceglia, il prete “spretato” fondatore di Arci Gay.
Immagine della manifestazione contro la violenza verso le persone LGBT tenutasi a Pisa il 24 novembre 1979. Da "Lambda", gennaio e febbraio 1980.
Immagine della manifestazione contro la violenza verso le persone LGBT tenutasi a Pisa il 24 novembre 1979. Da “Lambda”, gennaio e febbraio 1980.

Faccio numerosi viaggi con Ciro Cascina e Andrea Pini. Incontriamo a Bologna il sindaco Renato Zangheri che ci promette una sede; storico il famoso bacio che l’attore Ciro Cascina cercò di strappare al sindaco.

L'attore Ciro Cascina che a Bologna cercò di baciare il sindaco Zangheri.
L’attore Ciro Cascina che a Bologna cercò di baciare il sindaco Zangheri.
Una foto di Felix Cossolo.
Una foto di Felix Cossolo.

Foto: Luca Locati e Giovanni Rodella

banner_felix

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...