Voglia di… cruising

Aperti 24 su 24 o soltanto la notte, tutti i locali dove soddisfare le voglie improvvise e i desideri più proibiti. Nell’era dell’incontro online sono ancora in molti a frequentare queste stanze… buie

Milano – Per molti, quasi tutti ormai, il luogo principe dove poter fare incontri piccanti è lo schermo di un computer. Le stanze delle chat offrono questa possibilità anche ai segretamente bisex, agli etero curiosi o ai gay repressi, garantendo privacy e discrezione. Contatto, scambio di foto, interesse reciproco, e il gioco è fatto, si scambia il cellulare, si fissa un appuntamento e via. Ma come fare quando si è colti da un impulso irrefrenabile di voglia di sesso nell’immediato, soprattutto in una grande città, dove talvolta le distanze possono essere un problema e con la chat non sempre è facile trovare un incontro da consumare subito? Ci sono tre possibilità gli ormai superati e un po’ pericolosi battuage all’aperto, le saune o i cruising.

Forse, se volessimo andare a prendere un caffè pomeridiano o a bere una birra alla sera,  Milano è un po’ carente. Non ci sono, infatti, veri e propri bar o pub gay. Ma per tutti gli altri tipi di voglie c’è solo l’imbarazzo della scelta. Il primo vero e proprio locale dedicato esclusivamente al cruising ad aver aperto i battenti a Milano è  il Canyon (via Paisiello, 4) accessibile 24 ore al giorno, 7 giorni su 7. Non c’è un bar al suo interno, soltanto un distributore automatico di bevande e un guardaroba, qui si fa sesso e basta. Quindi camerini, labirinti, sala video, dark room e addirittura la cabina motrice di un camion, piazzata nella sala principale, utilizzabile a proprio piacimento.

Ti suggeriamo anche  Milano Pride: fiaccolata per Stonewall, monumento LGBT e tutti gli eventi della Pride Week

Con le stesse modalità di apertura ininterrotta c’è l’Illumined, situato proprio di fronte alla Stazione Centrale (via Napo Torriani, ). Quest’ultimo è dotato anche di un bar, è situato su tre piani, in quello superiore talvolta vengono organizzati dei party a tema. Sia Canyon che Illumined, in zona weekend registrano il maggior numero di presenze, oltre che in serata, al mattino presto, subito dopo la chiusura dei locali da ballo. Per la classica sveltina prima di andare a dormire o quando la discoteca non è stata favorevole a nessun incontro particolare. Sempre in zona, nella gay street troviamo l’X-line (via Sammartini, 23), anche questo con camerini e dark, ma aperto dal mercoledì alla domenica dalle 22 fino al mattino, il giovedì propone l’orgia party.

In zona via Padova/Palmanova, si trova il Flexo (via Oropa, 3), molto frequentato il venerdì sera, ma anche nelle altre sere della settimana, escluso il lunedì, dalle 21 in poi (nel weekend chiusura alle 7 del mattino). Al piano terra c’è un bar di discrete dimensioni, al piano superiore una grandissima area con camerini, dark room ecc., comunicante con l’adiacente sauna Metro Cimiano. Sempre in zona, a due passi dal Flexo, il Company club (via Benadir, 14), tipico bar per bear, muscle-bear e simpatizzanti. Al piano superiore c’è una grande darkroom, ma in realtà il Company è diventato più un posto dove bere un drink, ascoltare buona musica, stare con gli amici o fare nuove amicizie piuttosto che un vero e proprio locale da cruising. È aperto tutte le sere, escluso il lunedì, fino alle 3-4 del mattino, nel weekend spesso c’è un dj e la domenica pomeriggio, dalle 18 un simpatico aperitivo con buffet.

Il Depot è situato a due passi da viale Monza (via Valtorta, 19) ed è un locale per sesso spinto, si organizzano spesso party naked, fetish, bisex ecc. Al piano superiore c’è la zona bar, talvolta è presente anche un dj per scaldare l’ambiente con musica house ed elettronica insieme a una piccola zona camerini. Al piano inferiore, labirinto, darkroom, gabbie, zona attrezzata per il sadomaso, con sling e quant’altro. Se ancora non siete soddisfatti vi segnaliamo anche il cruising bar King, sempre per orsi e simpatizzanti del pelo (via Privata Derna, 19) oppure il KO club, (via Resegone, 1) disco bar con sala video, darkroom, aperto tutte le sere dalle 22 alle 3, al venerdì e sabato spettacoli di strip tease e chiusura alle ore 6, martedì e mercoledì, aperto anche agli etero, bisex, donne e travestiti. Tutti questi locali sono affiliati al circuito Arci, pertanto per accedervi è necessario esibire (o fare il loco) la tessera Uno-card. Adesso, non ci resta che augurarvi… buon divertimento.