Pubblicato da Carlo Piergiovanni su Sabato 8 ottobre 2016

Prima unione civile nel mondo del calcio: grande festa a Torre Annunziata!

di

"Spero che presto le unioni civili tra persone dello stesso sesso anche nel mondo dello sport non facciano più notizia", commenta Sannino.

CONDIVIDI
397 Condivisioni Facebook 397 Twitter Google WhatsApp
6848 0

Dopo le unioni civili nell’Areonautica Militare (LEGGI >), un altro tabù è caduto: quello dell’omosessualità nel mondo del calcio. Giovanni Salzano, vicepresidente del Savoia Calcio, si è unito due giorni con il suo compagno Carlo.

Un gesto importantissimo, considerato l’alto tasso di omofobia che ancora pervade l’ambiente, sia tra i giocatori che tra i dirigenti: “Sono felice di questa notizia e orgoglioso – commenta Antonello Sannino, presidente Arcigay Napoli e delegato nazionale per lo sport, anche lui unitosi civilmente alcune settimane fa (LEGGI >) -. In un mondo come quello del calcio e dello sport in generale, troppo omofobico e maschilista e in cui un olimpionico come Clemente Russo fa dichiarazioni sessiste, prima sui gay e poi sulle donne, Salzano diventa un esempio positivo. L’omofobia è abbastanza radicata ancora, purtroppo, non solo tra i tifosi. Comunque la notizia di un matrimonio, ci fa capire quanto la legge Cirinnà sia stata importante per rompere tutti i tabù. Spero che l’unione di Salzano sia la prima di una lunga serie e che presto le unioni civili tra persone dello stesso sesso anche nel mondo dello sport non facciano più notizia“.

Salzano è vicepresidente del Savoia Calcio, squadra di Torre Annunziata che milita nel campionato di Eccellenza, ed è passato anche in serie B (stagione 1999/2000). Su Facebook aveva scritto: “Tra poche ore uniti anche per lo stato italiano. Sei la mia vita!“. In alto la diretta della cerimonia: tanti auguri!

 

Leggi   Napoli, ingresso al Lido "vietato perché gay"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...