GB: il governo non prepara il matrimonio gay

Smentite le voci secondo le quali il gabinetto di Blair starebbe preparando una legge per le unioni omosessuali.

Facebook Twitter Messenger Whatsapp

L’ufficio del premier inglese ha negato le voci secondo le quali il governo Blair starebbe per approvare il matrimonio gay.

I giornali avevano riportato nei giorni scorsi che un ministro del governo, Barbara Roche, aveva chiesto ai funzionari di preparare un piano per il registro delle unioni civili entro l’autunno.

Tuttavia, il portavoce del governo ha riferito che non ci sono "piani per introdurre il matrimonio gay".

All’inizio della settimana, il Liberal-Democratico Lord Lester of Herne Hill aveva annunciato che avrebbe ritirato la sua proposta di legge per le unioni civili che avrebbe dovuto tutelare le coppie di fatto in Gran Bretagna. Lord Lester ha detto di aver raccomandato a una commissione selezionata di esaminare l’intera questione delle unioni civili. Il governo ha reso chiaro sin dal principio che non avrebbe sostenuto la legge di Lord Lester, ma che era propenso a scrivere una sua proposta di legge in materia.

Secondo alcune fonti, Lord Lester avrebbe preso la decisione in conseguenza del fatto che il governo si stava già muovendo in quella direzione.

di Gay.com UK

Ti suggeriamo anche 

Unioni Civili, 3 anni di festa per oltre 10.000 coppie

Omofobia

DDL Zan, dibattito aberrante da parte dell’opposizione: Lega, FDI e FI a braccetto tra menzogne e benaltrismo

Deputati di Fratelli d'Italia, Lega e Forza Italia tristi protagonisti della prima giornata di dibattito parlamentare sulla legge contro l'omotransfobia.

di Federico Boni