George Michael: "Scelsi di farmi arrestare"

In una intervista alla radio inglese Radio 1, George Michael ha detto di essersi fatto arrestare in una toilette pubblica di Los Angeles nel 1998 per "ricentrare la su avita su se stesso".

Facebook Twitter Messenger Whatsapp

In una intervista alla radio inglese Radio 1, George Michael è tornato sul suo arresto per condotta indecente avvenuto all’interno di una toilette pubblica di Los Angeles nel 1998.

Il cantante ha detto "con senso di ripugnanza" di aver cercato di farsi arrestare per "ricentrare la [sua] vita su lui stesso".

«Avevo da poco perso mia madre e il mio compagno. Me ne succedevano di tutte e la mia vita non girava più attorno a me» ha aggiunto.

In seguito a quell’arresto, George Michael aveva dovuto fare il suo coming out, ed era stato condannato a 800 dollari di multa e a lavori di interesse generale.

Omofobia

DDL Zan, dibattito aberrante da parte dell’opposizione: Lega, FDI e FI a braccetto tra menzogne e benaltrismo

Deputati di Fratelli d'Italia, Lega e Forza Italia tristi protagonisti della prima giornata di dibattito parlamentare sulla legge contro l'omotransfobia.

di Federico Boni