ANGELI CON LA CODA 35

PUGILI GAY E ROCKERS BISEX – Lennox Lewis non ammetterà mai le sue relazioni con campioni del football americano. Ma il leader degli Strokes dichiara: "Ho avuto incontri sessuali con altri uomini"

Dirotta gay – "Sono qui", nuovo video e singolo dei "Dirotta su Cuba", strizza l’occhio alla gayezza. Il duo toscano composto da Simona e Rossano (migliorato, da quando ha smesso le chiome giallo pannocchia) flirta per tutto il video con la stessa misteriosa ragazza. Ma mentre il maschio si limita ad abbracci affettuosi, Simona si struscia e sbaciucchia su un letto, mentre l’altra veste abiti maschietto con tanto di bretelle. Per un finale alla "Jules & Jim", con, anziché un tuffo nel fiume, un bel lancio nel vuoto a tre.

Guantoni e omofobia – Ci sono alcuni sport che non sono pronti per certe cose. Per un retaggio di machismo o per situazioni intrinseche che dimorano nel limbo del vattelapesca. Perché è così e basta. Quindi, il neo campione dei massimi, Lennox Lewis, inglese, rasta-man patito di Bob Marley, gentile e mite, contraltare naturale della belva cafona Mike Tyson, non ammetterà mai le sue relazioni omosessuali con campioni di football americano (altro sport altamente omofobo) o con il preparatore atletico del suo staff. Anzi, adotterà compiacenti donne dello schermo, nelle fattezze di splendide cantanti newyorkesi, da esibire, una tantum, alla curiosità dei rotocalchi ed al perbenismo degli sponsor, che non supporterebbero mai e poi mai un pugile gay.

It’s all About the Strokes – La froceria paga anche nel rock underground. Julian Casablancas, leader bellino e giovanino degli Strokes (un J.T. Leroy più maschio e messo bene, nonostante il culotto un po’ a pera) si professa bisessuale. Ovviamente, dal momento che la finocchieria light tira più dell’orgoglio duro e puro. Così il fichissimo Julian, che ha già stregato una fag-hag d’antan come Courtney Love, dichiara con nonchalance che, sì, alle volte ha avuto incontri sessuali con altri maschi. Ma, per carità, si tratta solo di esuberanza giovanile, perché lui, in cuor suo, ama solo le donne.

Pensiero Stupendo – Fabio Ferri. Il tamarro dell’estate. Sia che balli cialtrone sulle note di Daniele Silvestri, sia che litighi con Aldo Busi sugli schermi di Lando. Il pelo a vista, in dispregio dell’epilazione al laser e della ceretta, il catenone coatto e il baffo maramaldo lo rendono maschio a dispetto del fisico, che, diciamo la verità, non è proprio da dio greco. Ma in tempi in cui, soprattutto gli etero, si convertono all’estetista totale, l’ironia fa bene, anzi benissimo. Con l’unica curiosità di vedere il Ferri, almeno per una volta, senza occhialoni neri.

Pensiero Orrendo – Alessandra Mussolini. Ondivaga. Ma qualche anno fa non era a favore delle adozioni ai gay? Forse ci siamo sbagliati. Anche perché adesso bercia a bocca spalancata sermoni in favore di un "normalità" che non si capisce proprio dove andarla a cercare. Paladina della famiglia Mulino Bianco, non perde occasione per elogiare i bei valori di una volta. Come se una volta, questi valori, viaggiassero a braccetto dei vigili urbani per le vie del centro. E ributta la palla fuori campo: prima di arrivare alle adozioni c’è talmente tanta strada da fare, per i diritti civili in Italia, che sarebbe meglio dedicarsi a polemiche più costruttive.

Ti suggeriamo anche  Ho qualcosa da dirti! La playlist con cui celebriamo il Coming Out Day 2017

di Paola Faggioli