ANGELI CON LA CODA 8

di

Gay nel Big Brother, la bellezza di Massimo Coppola. Anne Heche e Lilly Gruber...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
849 0

Anna dei miracoli – Anne Heche. Solo un anno fa piangeva ai Golden Globes al solo pronunciare del nome di Ellen DeGeneres: "Non riesco a dirlo, è uno sforzo incredibile cercare di dimenticare quella donna". Con la quale aveva sfarfallato allegramente da un talk show all’altro, come una sana coppia americana. Solo sei mesi fa, poi, sempre l’adorabile Anne, sbaciucchiava amorosamente e pubblicamente la Charlie’s Angels Lucy Liu. Adesso, invece, si sposerà con un uomo, Coley Laffoon, poco noto sosia di Jay Kay dei Jamiroquai. A quando un altro sorprendente effetto speciale?

Jesus saves all. All – "Gesù è il salvatore di tutti. Di tutti". Questa frase compariva alla fine del giocoso video "Outside", con il quale George Micheal celebrava ironicamente la propria omosessualità. Questo deve avere anche pensato don Contanini, parroco in quel di Padova. Ebbene sì, nel Veneto algido e moralista un gruppo di cattolici ha trovato asilo nella chiesa di questo coraggioso prelato per riunirsi in legittima preghiera. "Non va dimenticato che alcuni ministri della Chiesa hanno tendenze omosex", ha dichiarato il sacerdote. Speriamo sia solo un inizio e che la tolleranza vinca sull’oscurantismo.

Gayo fratello – In Inghilterra, ovviamente. Il nostro eroe della settimana si chiama Paul. Ama indossare i tanga e se lo può permettere. Venticinque anni, si definisce "un raggio di sole", detesta l’opera lirica e parla spesso senza pensare. Come Taricone, teme di inflaccidirsi, perché nella casa del Big Brother non esiste una palestra. Diversamente dal casertano ha chiesto alle ragazze della casa di prestargli qualche trucco ed un vestito da donna. Che ha prontamente indossato. Del resto, nella prima settimana si era già dipinto le unghie dei piedi. A quando un french – kiss omo?

Pensiero stupendo – Massimo Coppola, conduttore di Brand New (dal lunedì al sabato a mezzanotte su Mtv). Le note biografiche ci dicono che questo ventottenne si è laureato in Filosofia della Scienza presso l’Università Statale di Milano e sta svolgendo un dottorato di ricerca nell’Ateneo torinese. Curriculum a parte Brand New è una delle poche note positive nel panorama dei programmi musicali italiani. Coppola non bercia in falsetto, non pretende di affrontare temi pregnanti dell’esistenza umana (e di risolverli), ma riesce lo stesso ad infilare tra un video e l’altro interventi sarcastici e non banali. Compreso un rimprovero ad Albertini per l’atteggiamento farisaico sul Pride milanese. Per chi si innamora degli intellettuali.

Pensiero orrendo – Siamo contenti che Lilly Gruber sia incinta a 44 anni. Ma, dopo le pance della Cuccarini, della Parodi e della Argento, ci dovremmo subire anche la sua? Abilmente mediata da personal – uffici stampa e copertine ritoccate al Photoshop? A quanto pare non erano sufficienti i labbroni gommonati e la spalla pendula sulla scrivania del Tg1. Un’altra vetero – femminista incazzata con le donne, che "sono brava solo io. Io sì che mi sono fatta un culo così, senza darla a nessuno. E adesso, per farvi sommo spregio divento mamma pure io, anche dopo i quaranta e vedrete che genio di mamma che sarò!" Rilassati, signora.

di Paola Faggioli

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...