Britney costretta dal giudice a dire addio ai figli

di

Dimessa dall'ospedale dopo il ricovero nato dalla scenata di giovedì notte, la pop star dovrà rinunciare all'affidamento dei suoi bambini. La Spears non aveva assunto droga nè alcool,...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1680 0

Britney Spears è risultata negativa al test sulla presenza di alcool e sostanze illegali dopo il ricovero d’urgenza, nella notte fra giovedì e venerdì, al Cedars-Sinai Medical Center di Los Angeles, dove la cantante è stata tenuta sotto osservazione per due giorni. Lo riferisce la rivista americana People citando una "fonte attendibile": "Era pulita" scrive il sito delle star, aggiungendo che Brit non avrebbe mai minacciato il suicidio durante la serata del 3gennaio, come invece alcuni giornali hanno riportato". Intanto, lo psicologo dei divi, Phil McGraw, ha fatto sapere di aver fatto visita alla cantante mentre era in clinica, su pressione dei suoi genitori. Il giudice, però, ha definitivamente revocato la custodia dei figli a Britney Spears, dopo la violenta crisi nervosa dello scorso fine settimana. Ma secondo la polizia di Los Angeles, Britney Spears non era sotto l’effetto di sostanze stupefacenti e neanche di sostanze psicotrope che normalmente si danno ai cavalli, la famosa e usatissima ketamina. Stando a quanto dichiarato dal portavoce della polizia, Ana Aguirre: "La Spears non era particolarmente combattiva e pericolosa da affrontare quando siamo intervenuti. Non ci spieghiamo perché così tanto personale medico sia intervenuto alla villa e abbia legato la cantante. Confermiamo che al momento la signorina Spears non risulta indagata per alcun crimine". Se davvero fosse stata sotto l’effetto della ketamina, c’è da aggiungere, non stupisce che non fosse nè vionelnta nè combattiva, essendo la sostanza un anestetico. Terrorizzato l’ex marito. "Era davvero alterata, ho temuto che sparassa ai nostri bambini". Questa la dichiarazione alla stampa di Kevin Federline che con Britney fino alla scorsa settimana, condivideva l’affidamento dei figli. Proprio da una lite tra Kevin e la Spears sulla gestione dei bambini, è nata giovedì notte scorso la scena del ricovero, seguita in diretta tv da milioni di americani. Secondo Susan Flan, principale accusatrice di Britney Spears nella causa che vede la popstar opposta al marito per la custodia dei piccoli Sean Preston, di 2 anni, e Jayden James, di 1, il comportamento esagitato della Spears sarebbe dovuto ad una violenta crisi psicotica. "Purtroppo la madre è in preda ad una spirale di comportamenti autodistruttivi che sono totalmente fuori controllo" ha dichiarato, "ecco perchè occorre allontanare i bambini da lei". Ricoverata e dimessa, Britney è stata trattenuta per esami psicologici e tossicologici dai medici del Cedars-Sinai Medical Center. Dimessa dall’ospedale, dovrà affrontare le conseguenze legali della sua ultima crisi. Comprese le rivelazioni del settimanale di gossip Star Magazine, che ha documentato l’esistenza, nella sua casa, di una sex room, una camera al secondo piano della villa della popstar, arredata con specchi e giocattoli sessuali, e riservata alle notti selvagge con partner occasionali.

Leggi   Molestie: anche Britney Spears nel 2012 pagò il silenzio
Tutti gli articoli su:
Personaggi:

Commenta l'articolo...