Harry lecca il soldato. E scoppia la polemica

Il piccolo principino è finito nuovamente nella bufera. Ma stavolta è riuscito a dividere le associazioni gay britanniche per un bacio di troppo ad un soldato che era in missione con lui.

Nel video trasmesso da News of the World che ha scatenato una bufera politica per le affermazioni razziste del Harry nei confonti dei commilitoni pachistani e musulmani, si aggiunge una nuova puntata per una scena in cui il principino avrebbe ironizzato sull’omosessualità.

In un commento su un esercizio fisico, Harry ha commentato con un compagno: "Abbiamo fatto su e giù tutto il tempo (con il corpo, ndr). Non ti senti un po’ queer?". Oltre a questo le immagini mostrano un bacio – e una leccata sulla guancia – che Harry avrebbe dato ad un altro compagno. Il commento alla scena recita: «Il principino sussurra ad un altro soldato "Ti amo" prima di baciarlo sulla guancia e leccare la sua faccia.»

E in effetti le immagini sono inequivocabili. Ma l’associazione gay inglese Stonewall tramite il suo presidente Ben Summerskill fa sapere di non avere apprezzato il gesto. «Dovrebbe scusarsi pubblicamente – ha detto Summerskill – per le sue osservazioni omofobe.» Ma Peter Tatchell, attivista di un’altra associazione, Outrage!, a sorpresa ha difeso il principino: «Non trovo alcun problema nell’uso della parola "Queer" da parte di Harry.» Tachtel ha poi lodato il gesto affettuoso del principe: «Harry è terzo in linea di successione al trono. Che abbia dato pubblicamente un bacio e una leccata alla guancia di un altro soldato mi colpisce e anzi, mi dimostra che è emancipato e progressista». «Se solo più eterosessuali fossero così rilassati sui gesti omoaffettivi come lo è stato Harry, il mondo sarebbe un posto migliore.» Non possiamo che dargli ragione.

Ti suggeriamo anche  David Lidington: il probabile successore di Theresa May con ideali anti-LGBT