Il centrocampista del Real bacia un ragazzo

di

Tutto in pochi giorni: prima il bacio in campo dei giocatori del Catania, poi il difensore della Roma e adesso Guti, centrocampista del Real Madrid paparazzato mentre bacia...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
3473 0

Un bacio gay può fare ancora notizia soprattutto se a scambiarlo sono due calciatori. Dopo che il difensore della Roma Christian Panucci si è detto d’accordo su una legge che tuteli le coppie di fatto omosessuali e dopo il video apparso in rete dei due giocatori del Catania, Vargas e Spines, che hanno deciso di sostituire ai fraterni abbracci post gol un più infuocato bacio sul campo, un altro calciatore finisce nel mirino dei tabloid per un bacio omosex.

Si tratta del campione del Real Madrid José María Gutiérrez, conosciuto come Guti, fotografato dal giornale iberico "Cuore" intento a dare un caloroso bacio in bocca ad un "amico".

Le immagini hanno subito fatto il giro della rete. Il settimanale che ha portato a casa lo scoop mostra il servizio fotografico che ritrae il giocatore del Real in pose affettuose e lo definisce "El carinoso" (l’affettuoso, ndr). La moglie del 31enne Guti altrettanto famosa in patria, la presentatrice Arancha de Benito, non ha apprezzato il servizio apparso su "Cuore" e ha deciso di prendersi una pausa di riflessione.

Che sia giunto il momento per un coming out collettivo dei calciatori gay lo ha affermato Theo Zwanziger, presidente della Dfb – la Federcalcio tedesca -, dalle pagine di L-Mag, la più importante rivista del movimento lesbico tedesco. «Sicuramente è auspicabile che qualcuno abbia il coraggio di parlare delle sue tendenze e del suo privato», ha detto Theo Zwanziger. «Io vi assicuro – ha aggiunto – che il Dfb appoggerà contro ogni discriminazione o insulto qualsiasi calciatore o calciatrice che si decida al coming out. Il nostro statuto parla chiaro: la Federazione calcistica tedesca è contro ogni tipo di discriminazione. E anche in futuro io continuerò a sollevare il tema dell´omofobia nel mondo del calcio. Io credo che un giorno – ha concluso Zwanziger – anche un calciatore tedesco si farà avanti e dirà "sì, io sono omosessuale"».

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...