Johnny Depp picchia la compagna Amber perché bisessuale?

La bisessualità di Amber e una storia passata con una donna sarebbero all’origine delle violenze subite da Johnny Depp

Amber Heard e Johnny Depp divorziano dopo 15 mesi di matrimonio. La notizia, in realtà, è già sulla bocca di tutti dopo che l’attrice aveva trovato il coraggio di denunciare il compagno per le violenze subite: Depp che le tira i capelli, Depp che le lancia l’iPhone in faccia, Depp che gira per casa urlandole oscenità e brandendo una bottiglia di champagne.

Johnny era ubriaco e fatto di droga, ha piegato il braccio come fosse un lanciatore di baseball e me l’ha tirato in faccia (il cellulare) con grande forza colpendomi la guancia e l’occhio. Poi mi ha tirato con vigore i capelli mentre cercavo di alzarmi in piedi dal divano. Continuava a urlare, tirandomi i capelli, colpendomi e afferrando con violenza la mia faccia”.

Un incubo che per la giovane Amber è finito grazie all’intervento di un amico chiamato in soccorso, ma che si dice sia iniziato addirittura qualche mese fa a causa dell’uso di sostanze stupefacenti da parte di Depp. L’attrice ha così trovato la forza, dopo l’accaduto di sabato scorso, di denunciarlo, mostrando al giudice di Los Angeles alcune foto scattate dopo la furibonda lite e riuscendo ad ottenere un ordine restrittivo di 100 metri: cornici spezzate, vetri in frantumi, bottiglie riverse sui tappeti. Scene a cui Amber era stanca di assistere.

Ti suggeriamo anche  Violenza al Pride di Buenos Aires: uomo picchiato con una mazza da hockey

Amber Heard and Tasya Van Ree at Harmony Gold Theatre on December 3, 2010 in Los Angeles, California.

La causa scatenante si ritrova in un’unione omosessuale ed un cambio di cognome che la ragazza avrebbe alle spalle, insieme alla fotografa Tasya Van Ree, dal 2008 al 2012. Il matrimonio gay non era legale al tempo ma la coppia aveva fatto di tutto affinché la loro relazione fosse il più simile possibile a un matrimonio, comportandosi e considerandosi a tutti gli effetti come una coppia sposata. Fino al 2011 almeno, quando il tutto sarebbe stato annunciato con una cerimonia privata a New York (anno in cui il matrimonio gay è stato legalizzato), senza però alcuna ufficializzazione, chiedendo a pochi invitati di mantenere il segreto.

Per poter sposare Johnny Depp, Amber ha quindi dovuto semplicemente chiedere di riavere il suo cognome, Heard, al posto di quello dell’ex compagna, Van Ree. Le due sarebbero comunque restate amiche, nonostante la rottura, provocando la gelosia di Depp.

Lui ha così iniziato a portarla nei viaggi con sè, costringendola ad interrompere i rapporti e a prendere le distanze dalle sue amiche lesbiche, come ad esempio con iO Tillet Wright, un’attivista della comunità LGBTQI che, essendo ospite in casa della coppia, trascorreva ‘un po’ troppo tempo’ con Amber’, a detta di Johnny.

amber_3

Ora, che Depp è costretto a rimanere ad una distanza considerevole, Amber sarà sicuramente capace di ricucire le vecchie amicizie, siano esse con omosessuali, bisessuali, asessuali o chicchessia.