Microsoft licenzia Babbo Natale: “E’ gay e pedofilo”

di

La software hose più famosa al mondo ha licenziato il personaggio forse più amato dai bambini di tutto il pianeta perché si sarebbe rivelato gay e anche pedofilo....

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1002 0

Nessuno sfugge, neanche Babbo Natale, licenziato in tronco da Microsoft per il suo linguaggio scurrile, le sue tendenze omosessuali e anche pedofile. Potrebbe essere davvero una notizia da vertenza sindacale e da petizione per i diritti umani.

Peccato, però che parliamo di un Santa Claus virtuale. Nè più e nè meno di un software, fatto programmare appositamente per le festività natalizie dalla softwarehouse di Bill Gates,che sul serivzio di istant messaging Windows Live Messanger avrebbe dovuto rispondere automaticamente agli utenti.

Il problema è sorto quando, ad un certo punto, il cyber vecchietto ha cominciato a dare risposte strane, cominciando a parlare di sesso e omosessualità spingendosi a raccontare a due ragazzine alcune piccanti rivelazioni sui gusti sessuali, addirittura, delle renne!

Babbo Natale in versione bot è arrivato anche ad ammettere le proprie tendenze omosessuali e, a quanto pare, anche pedofila (associazione che vorremmo una volta per tutte venisse fugata).

A quel punto Microsoft ha deciso che era ora dimetterci un punto e ha tolto il software dalla chat.

"Abbiamo ricevuto segnalazioni che il Santa Claus automatizzato di Windows Live Messenger utilizziva un linguaggio non appropriato – ha dichiarato Microsoft alla rivista specializzata Network World – Non appena lo abbiamo saputo abbiamo preso provvedimenti per risolvere il problema, eliminando un certo tipo di linguaggio dallo script del programma. Non siamo tuttavia completamente soddisfatti del risultato e abbiamo per questo deciso di cancellare il servizio".

A noi sembra tanto lo scherzo di un programmatore burlone, ma non sarebbe male se la mascotte del prossimo Pride fosse proprio Babbo Natale.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...