T Magazine, 4 attori gay in copertina per il ritorno di The Boys In The Band

di

Jim Parsons, Zachary Quinto, Matt Bomer e Andrew Rannells celebrati da T Magazine per il ritorno a teatro dell'epocale The Boys In The Band.

CONDIVIDI
324 Condivisioni Facebook 324 Twitter Google WhatsApp
9554 0

Il 31 maggio tornerà ufficialmente a Broadway The Boys In The Band, pièce teatrale di Mart Crowley nel 1970 diventata film con il titolo Festa per il compleanno del caro amico Harold.

Diretto da Joe Mantello e prodotto da Ryan Murphy e David Stone, The Boys in the Band sarà a teatro per 15 intense settimane, con un cast di divi e quattro protagonisti dichiaratamente omosessuali. Jim Parsons, Zachary Quinto, Matt Bomer e Andrew Rannells, celebrati da T Magazine del New York Times sulla copertina del numero in edicola il 4 marzo prossimo.

“Una breve storia del teatro gay, in tre atti”, il titolo dato all’articolo celebrativo, con Charlie Carver, Robin De Jesús, Brian Hutchison, Michael Benjamin Washington e Tuc Watkins a completare il cast. Una commedia brutalmente divertente e rivoluzionaria, quella scritta nel 1968 da Crowley, incentrata su un gruppo di omosessuali che si riuniscono in un appartamento di New York per la festa di compleanno di un amico. A sconvolgere i presenti, tutti gay della borghese Grande Mela, Alan, unico eterosessuale tra gli invitati che li costringe ad una sorta di analisi collettiva fatta di veleni e rancori. Un gioco al massacro in cui i protagonisti scoprono a loro spese di essere più soli di quanto pensassero.

L’adattamento di William Friedkin, uscita al cinema due anni dopo il boom teatrale, fu il primo film hollywoodiano a trattare il tema dell’omosessualità, con i gay per la prima volta dipinti nella loro versione più negativa e pessimistica.

Tre su quattro protagonisti del nuovo adattamento teatrale sono serenamente fidanzati/sposati. Zachary Quinto con il modello Miles McMillan; Matt Bomer con il padre dei suoi figli Simon Halls e Jim Parsons con Todd Spiewak. Unico single, apparentemente, Andrew Rannells.

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Leggi   Ryan Murphy dona 10 milioni di dollari ad un ospedale che ha salvato suo figlio: 'aveva un tumore'
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...