Grande Moda all’asta contro l’Aids

Partita ieri un’asta della durata di venti giorni per raccogliere fondi per l’Asa – Associazione Solidarietà Aids di Milano.

Facebook Twitter Messenger Whatsapp

Un’asta di abiti da sera e lussuosi accessori indossati e appartenuti a tante celebrità italiane e internazionali si svolge da ieri sul sito internet e-Bay per iniziativa dell’ASA, l’associazione che dà assistenza a sieropositivi e malati di Aids cui sarà devoluto l’intero ricavato. L’asta durera’ 20 giorni fino al 18 febbraio.

A sfilare non saranno Afef o Vanessa Incontrada, ma i loro vestiti: un giubotto di pelliccia e un luccicante abito da sera. All’appuntamento non manchera’ il provocante abito rosso di Alba Parietti indossato per i suoi quarant’anni e lo scollatissimo vestito di Manuela Arcuri. Le stelle ‘italiane’ lasceranno nella seconda settimana la passerella alle star ‘internazionale’ (dall’8 al 18 febbraio) degnamente rappresentate dal fantastico tailleur di Nicole Kidman indossato a Venezia, dal giaccone sportivo di Naomi Cambell e dall’abito rosso di Pamela Anderson.

Per partecipare all’asta basta collegarsi al sito, iscriversi e rilanciare sul prezzo di partenza fissato a 1 euro.

Ti suggeriamo anche  L'amministrazione Trump "interrompe uno studio sulla cura dell'HIV"
Omofobia

Pillon, interrogazione parlamentare in difesa dell’avvocatessa che aveva detto “i gay sono malati”

Persino il consiglio dell’ordine degli avvocati di Mantova aveva preso le distanze dalla donna, che aveva scritto sui social "l’omosessualità è un disturbo psichiatrico e che chi ne è affetto non può lavorare a contatto con i minori, altrimenti questi disturbati trasmetteranno il disturbo nelle scuole".

di Federico Boni