L’estetica omoerotica del periodo romano torna in voga e riaffiora in tv grazie al controverso “Spartacus” e nella fotografia grazie a Joe Oppedisano con i modelli James Guardino e Ben Pamies.

L’estetica omoerotica del periodo romano torna in voga e riaffiora in tv grazie al controverso “Spartacus” e nella fotografia grazie a Joe Oppedisano con i modelli James Guardino e Ben Pamies.

James e Ben, lottatori romani di Oppedisano 1/6 James e Ben, lottatori romani di Oppedisano
Foto 1 - L'estetica omoerotica del periodo romano torna in voga e riaffiora in tv grazie al controverso "Spartacus" e nella fotografia grazie a Joe Oppedisano con i modelli James Guardino e Ben Pamies.
James e Ben, lottatori romani di Oppedisano 2/6 James e Ben, lottatori romani di Oppedisano
Foto 2 - L'estetica omoerotica del periodo romano torna in voga e riaffiora in tv grazie al controverso "Spartacus" e nella fotografia grazie a Joe Oppedisano con i modelli James Guardino e Ben Pamies.
James e Ben, lottatori romani di Oppedisano 3/6 James e Ben, lottatori romani di Oppedisano
Foto 3 - L'estetica omoerotica del periodo romano torna in voga e riaffiora in tv grazie al controverso "Spartacus" e nella fotografia grazie a Joe Oppedisano con i modelli James Guardino e Ben Pamies.
James e Ben, lottatori romani di Oppedisano 4/6 James e Ben, lottatori romani di Oppedisano
Foto 4 - L'estetica omoerotica del periodo romano torna in voga e riaffiora in tv grazie al controverso "Spartacus" e nella fotografia grazie a Joe Oppedisano con i modelli James Guardino e Ben Pamies.
James e Ben, lottatori romani di Oppedisano 5/6 James e Ben, lottatori romani di Oppedisano
Foto 5 - L'estetica omoerotica del periodo romano torna in voga e riaffiora in tv grazie al controverso "Spartacus" e nella fotografia grazie a Joe Oppedisano con i modelli James Guardino e Ben Pamies.
James e Ben, lottatori romani di Oppedisano 6/6 James e Ben, lottatori romani di Oppedisano
Foto 6 - L'estetica omoerotica del periodo romano torna in voga e riaffiora in tv grazie al controverso "Spartacus" e nella fotografia grazie a Joe Oppedisano con i modelli James Guardino e Ben Pamies.