Apple censura l’app di Certi Diritti, anzi no

di

Per alcune ore la descrizione dell'applicazione per iPad e iPhone dell'associazione radicale è stata censurata e al posto di "omosessuali" si vedevano alcuni asterischi. Immediata la solzione.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1391 0

AGGIORNAMENTO: La descrizione dell’applicazione risulta ancora censurata accedendo ad iTunes Store da alcuni computer. Ci metteremo in contatto con l’ufficio stampa Apple per chiarire perché alcune persone vedano ancora gli asterischi sulla parola "omosessuali".

Risolta a tempo di record quella che sembrava profilarsi come un’altra delle tante gaffes di App Store in tema omosessualità. In molti, infatti, avevano segnalato all’associazione Certi Diritti che la descrizione su iTunes dell’applicazione appena lanciata sia per iPhone che per iPad era stata censurata. Al posto di "omosessuali" per un po’ di tempo è apparsa una lunga sfilza di asterischi trasformando la descrizione da "diritti civili delle persone omosessuali e transessuali" in "diritti civili delle persone o*********i e transessuali".

Immediata la reazione dell’associazione che, ricevute le segnalazioni da parte degli utenti, ha immediatamente contattato Apple.

"L’Associazione Radicale Certi Diritti – si legge in una nota – si scusa con tutti coloro che sono incappati in questo episodio dopo che hanno  scaricato la nostra App dal loro iPhone o iPad, ancor più se si pensa che la App è stata lanciata praticamente in occasione della Giornata Internazionale contro l’Omofobia. Vedere la scritta omosessuali censurata in questo modo, soprattutto in un contesto positivo come quello dell’informazione legata ai diritti civili, è a dir poco un episodio increscioso".

La vicenda, comunque, si è risolta a tempo di record, tant’è che adesso non c’è più traccia di quegli asterischi e la descrezione dell’app è interamente leggibile nella sua versione originale. "Abbiamo invitato il responsabile marketing di iTunes Italia – spiega il segretario Sergio Rovasio – a partecipare agli eventi Business dell’Europride, così che le politiche di Marketing, possano acquisire una maggiore consapevolezza riguardo le tematiche LGBT, per affermare una maggiore coerenza nell’impatto sociale delle campagne di promozione dell’immagine aziendale".

L’App Certi Diritti resta, naturalmente, scaricabile gratuitamente.

Leggi   Portavoce di Trump allontanata da un ristorante, la titolare: "L'ho fatto per i miei dipendenti gay"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...