E’ TEMPO DI TASSE

di

Tutti pronti con modello UNICO o 730? Ecco le scadenza, i vantaggi e le possibilità di deduzione, in un pratico sommario da tenere a portata di mouse...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
800 0

Continua il clima di grande incertezza sui mercati globali, e le preoccupazioni per lo stallo dell’economia hanno ancora il sopravvento sulla voglia di acquisti degli investitori. Pure Greenspan, il presidente della Fed, ha svelato i suoi pensieri ed ha ammesso che pur confidando nella ripresa, i suoi tempi sono davvero sconosciuti.
Ha poi annunciato che la stagione dei tagli dei posti di lavoro non è purtroppo finita, così come quella dei tassi di interesse, suscettibili di ulteriori ritocchi. In sostanza secondo il Governatore, di stimoli ce ne sono tanti, il problema è aspettarne gli effetti, sperando di non attendere molto.
L’impressione è che comunque ci troviamo di fronte ad una situazione con pochi precedenti, che lascia un po’ spiazzati anche i grandi economisti.

LA LENTE DI INGRANDIMENTO
Come ogni anno sta prendendo il via la stagione fiscale, che vedrà milioni di italiani impegnati nella compilazione delle dichiarazioni dei redditi, avvalendosi del modello UNICO o del modello 730.
Ricordiamo che per chi appartiene alle categorie che possono avvalersi del più semplice mod. 730, esso presenta una serie di vantaggi quali la facilità di compilazione, la possibilità di compilarlo da soli, l’assenza dei modelli di pagamento da compilare, il non dover fare code in banca o alla Posta per chi deve pagare, il fatto che non c’è bisogno di fare calcoli. In più, il conguaglio immediato dei debiti o crediti di imposta sulla busta paga o sulla pensione del primo mese dopo l’invio dei dati.
Rammentiamo poi le molteplici possibilità di dare un taglio alle tasse con gli oneri detraibili e deducibili che consentono di alleggerire la pressione fiscale. E quindi si va dai premi di assicurazione sulla vita (stipulate entro il 31/12/2000) a quelli per le assicurazioni contro gli infortuni, dalle spese mediche (solo per la parte eccedente i 129,11 €) ai versamenti per i fondi pensione, dagli interessi passivi sui mutui per l’acquisto della prima casa alle beneficenze.
In ultimo, qualche data da ricordare:
– 30 aprile, termine ultimo per la consegna del 730 all’ente previdenziale o all’azienda;
– 16 giugno, presentazione del 730 ad un CAF;
– 20 giugno, ultimo giorno per il versamento senza maggiorazione delle imposte risultanti dall’UNICO 2003;
– 21 luglio, nella busta paga i dipendenti troveranno gli addebiti o gli accrediti derivanti dal calcolo del mod. 730;
– 31 luglio, presentazione in banca o Posta di UNICO 2003 su carta (contribuenti senza partita IVA);
– 31 ottobre, presentazione in forma telematica di UNICO 2003.
Detto questo, mano quindi alla compilazione sperando che le buone notizie non si facciano troppo desiderare!

di Sirio Belli

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...