“Freddy Mercury era un buco, un fr*cio”: il video di Carlitadolce scatena le polemiche su YouTube

Nel video la sua guida a Zanzibar apostrofa il frontman dei Queen.

Carlitadolce (vero nome: Marcella Leone) è una nota youtuber napoletana, famosa sul web per i suoi video dedicati all’alimentazione e al fitness (pieni di sponsor e ppubblicità. Al ritorno dalle vacanze estive la vlogger ha postato un video che sta facendo discutere la comunità italiana di YouTube.

Si tratta di un video dedicato alle sue vacanze a Zanzibar, video che la youtuber ha postato nelle scorse ore ma che Youtube le ha rimosso. Lei dichiara di non sapere il motivo della censura – e nel dubbio l’ha appena ripubblicato – ma è probabile che la censura di Youtbe sia legata alla parte finale del video (minuto 24.40 circa), in cui, davanti alla casa di Freddie Mercury, la guida di Carlita apostrofa, in italiano, il celebre cantante senza mezzi termini: “Era mulatto, era un buco, un frocio”.

Parole che forse la youtuber avrebbe potuto eliminare dal girato, come giustamente anche i suoi follower le hanno fatto notare. Anche perché l’omosessualità a Zanzibar è un reato punibile col carcere, con pene che possono arrivare anche a 30 anni.

“Pensavo non ci fosse più la parte finale dove la vostra guida dice che Freddie Mercury era un FRO..O 🙁 Carliii ti prego toglila, ti stimo troppo”.

Ti suggeriamo anche  Sindaco fa arrestare e esorcizzare le persone LGBT

5 commenti su ““Freddy Mercury era un buco, un fr*cio”: il video di Carlitadolce scatena le polemiche su YouTube

      1. Come si fa a dire o a provare quando una persona, affermando qualcosa, lo fa come dato di fatto o come insulto ?
        Si legge nella mente degli altri ??
        Si fanno i processi alle intenzioni ?
        Se una determinata realtà, come essere frocio, è un dato di fatto e se, a differenza di altre realtà, come la normale eterosessualità, il dato di fatto dell’omosessualità può essere visto come un insulto, il problema non è nelle intenzioni insindacabili e imperscrutabili di chi pronuncia la parola che designa quella realtà, ma, evidentemente, nella realtà stessa che corrisponderà a qualcosa di deteriore, altrimenti non vi sarebbe neanche il problema.
        Insomma, se per te frocio può essere pronunciato come insulto, forse qualche motivo, legato all’essere tale, ci sarà
        Io non vorrei mai che mio figlio lo fosse
        Nessun genitore sano di mente lo vorrebbe mai

        1. Federica, vai torna da dove sei venuta.. dimenticavo portati Giulio, Andrea, Mattia e Rocco Smit!
          PS: ma veramente non hai una vita?? Invece di stare qui su un sito gay… sei solo da compatire

Lascia un commento