PORTATILI DA URTO!

Cellulari indistruttibili, per lo sport e il lavoro

Sport estremi? Lavori pesanti e in condizioni ambientali difficili? Nessun problema. Anche i duri hanno il cellulare su misura. Dopo aver puntato sulle raffinatezze ipertecnologiche, le principali case produttrici pensato bene di badare anche un po’ al sodo. Pochi fronzoli, molta efficienza e soprattutto… molta resistenza. Ovvero: far fare al telefono quello per cui è nato telefonare. Sempre e ovunque, in ogni ambiente e condizione, anche le più difficili. E’ questo il punto di forza di apparecchi davvero speciali come il Nokia 6250, il Sagem MW X1 o gli Ericsson R310s "Shark Fin" ed R250s PRO. Dei veri "indistruttibili". Scopriamoli insieme.

Resistente ad urti, acqua e polvere il Nokia 6250 si inserisce in una categoria un po’ speciale, che fino a poco tempo fa non esisteva nemmeno. Stiamo parlando dei modelli "Tough", ovvero quella tipologia di prodotti destinati a chi deve portarsi il cellulare in ambienti di lavoro assai "difficili", senza per questo voler rinunciare a quanto la tecnologia oggi può offrire. Il genere in questione è una categoria trasversale che comprende notebook, misuratori e cellulari, realizzati in materiale estremamente solido e costruiti con accorgimenti che limitano le possibili fonti di guasto. L’utilizzo tipico nel lavoro al quale è destinato riguarda i cantieri edili o navali, tutte quelle professioni a costante contatto con l’acqua, le attività di soccorso o il lavoro sulle piattaforme petrolifere; per il tempo libero alpinismo, roccia, pesca, vela o skateboard!

Il telefono è disponibile in un unico colore, il blu scuro metallizzato, e si presenta con un’estetica un po’ rude, a causa delle protezioni in gomma che avvolgono la scocca sulle parti superiore ed inferiore, e in generale per l’aspetto un po’ squadrato.

Le dimensioni espresse in millimetri sono 142 x 50 x 23. Il peso è di 167 grammi. Non è quindi un apparecchio tra i più piccoli e leggeri, ma visto lo scopo per cui è nato e le sue qualità di resistenza non ci si può davvero lamentare; in fin dei conti è un telefono progettato per essere indistruttibile.

Resiste a una caduta da altezze fino a 3 metri su una superficie solida e a una temporanea immersione di massimo 1 minuto in acqua di temperatura non superiore ai 50° e di profondità non superiore a 0.5 metri. Il processo costruttivo utilizzato per questo telefono si differisce in modo sostanziale da tutti gli altri modelli della gamma Nokia, soprattutto per quanto riguarda la protezione da polvere, sabbia e acqua. Tutte le parti interne sono isolate dal guscio da apposite membrane, mentre il guscio stesso alle due estremità presenta degli inserti in gomma che ne proteggono gli angoli da eventuali urti.

Queste sue speciali caratteristiche non oscurano però il suo cuore tecnologico. Dual Band su banda a 900 (anche ESGM) e 1800 MHz, possiede tutte le più moderne funzioni di comunicazione: completo supporto alla messaggistica SMS, metodo di scrittura intuitivo T9 e Picture Messaging; personalizzazione loghi e suonerie; vibracall (molto potente); modem interno con velocità fino a 14,4 bps, supporto WAP, porta ad infrarossi, software PC Suite per Nokia 6250 per la connessione con un personal computer o un Pda. Non mancano il riconoscimento vocale per richiamare fino ad 8 nominativi presenti in rubrica e un’agenda incorporata, derivata direttamente dal Nokia 7110 con la vista giornaliera e settimanale e un diario dove segnare appunti, spese ed ore di lavoro. Gli indicatori di carica batteria e ricezione sono suddivisi in ben 7 settori, aumentando la precisione dell’indicazione. Sicuramente rivoluzionaria per un cellulare è anche la presenza di applicazioni sul fronte della sicurezza per l’utente, come per esempio la presenza di un cronometro per avere sotto controllo il tempo di sosta in ambienti inquinati, il misuratore di decibel per essere informati se la rumorosità ambientale oltrepassa i limiti di sicurezza o ancora il sistema che regola automaticamente il volume in relazione alla rumorosità dell’ambiente esterno. La ricezione è veramente superba anche in condizioni di scarsa copertura, ed anche la potenza in trasmissione non teme confronti. La batteria, una litio da 900 mAh, garantisce almeno 4 giorni lavorativi pieni d’autonomia, quindi è di buon livello.

Anche il Sagem MW X1, è indicato per un utilizzo "estremo". La principale caratteristica che lo rende impermeabile all’acqua ed alla polvere è il rivestimento interno in Gore Tex, il materiale utilizzato comunemente anche nelle giacche da sci. Oltre a questo, tutti i connettori presenti sull’apparecchio sono costruiti in modo da non lasciar passare nessun agente potenzialmente dannoso, così come la scocca esterna è protetta mediante l’uso di elastomeri.

L’MW X1 guarda anche alla tecnologia, poiché è un cellulare dual band GPRS WAP. Nel menu interno non mancano nessuna delle funzioni tipiche dei cellulari di oggi, come il software T9, una memoria di 20 posizioni per il salvataggio degli SMS più importanti, una rubrica con una capienza di 250 contatti, l’orologio con allarme, il cronometro ed un convertitore di valuta. A queste vanno aggiunte tre funzioni che non compaiono su nessun altro cellulare in commercio: barometro, termometro ed altimetro.

Sul fronte hardware le principali caratteristiche comprendono un display di 4,2×2,9 centimetri con risoluzione di 124×68 pixel, 4 tasti programmabili, modem e vivavoce incorporati ed una batteria da 800 mAh, capace di garantire 150 ore in stand by e 5 ore in talk time. Vi sembra poco? Allora sappiate che è disponibile, come accessorio originale, una batteria al Litio da ben 2300 mAh che assicura 200 ore di stand by e 10 ore di conversazione ininterrotta. Con la batteria di serie l’MW X1 pesa 180 grammi e misura 140x57x20 millimetri, mente con la batteria opzionale il peso sale a 218 grammi e lo spessore a 2,5 centimetri.

E veniamo ai due "fratellini" Ericsson. Dando una prima occhiata all’ R310s risulta difficile, se non impossibile, non notare la grossa antenna a forma di pinna di pescecane posizionata centralmente sulla parte superiore del telefono, costruita in materiale gommoso e flessibile per una maggiore protezione in caso di urto o caduta. Quest’ultima ben rappresenta la filosofia costruttiva dell’intero cellulare, in quanto tutto il telefono è ricoperto da parti più o meno gommose o comunque resistenti a tutti gli elementi atmosferici. Acqua, sole, vento, pioggia o polvere non possono compromettere la funzionalità dell’Ericsson r310, dotato dalla casa madre di speciali membrane in Goretex inserite a protezione della tastiera, della batteria, dell’auricolare e del microfono. Anche i connettori situati all’estremità inferiore sono coperti da una protezione in gomma, che però all’occorrenza può facilmente essere rimossa.

Disponibile in quattro allegre varianti ai colori arancione, blu, verde e giallo, l’Ericsson R310 misura 131x53x25 millimetri, incorpora funzioni di chiamata e risposta vocale, 2 giochi e la possibilità di personalizzare le suonerie esistenti. Anche l’ R250s Pro resiste ad acqua, urti, polvere, notevoli sbalzi di temperatura (-20°/+50°), ed è particolarmente indicato per le persone che praticano sport estremi.

Lo spirito avventuriero dell’R250s si nota già dalla confezione, realizzata in legno! E’ è realizzato con tecnologia Gsm Pro System, che fonde i tradizionali vantaggi dei Gsm con le funzionalità PMR (Private Mobile Radio). I materiali con cui è costruito sono anti-shock. Le dimensioni sono di 148x59x32 mm, mentre il peso è di 330 grammi, quindi elevato in generale ma sicuramente basso tenuto conto delle caratteristiche e della speciale tecnica costruttiva dell’apparecchio.

Oltre alle funzioni di base l’R250s offre una vibrazione di ottimo livello, la calcolatrice, il vivavoce (dalla grande funzionalità, si attiva con una leva posta sul fianco destro del telefono) e una decina di suonerie più una personalizzabile.

L’impostazione può apparire leggermente datata anche dal punto di vista dell’offerta di funzioni, ma quelle fondamentali sono comunque presenti.

Potenza in ricezione e trasmissione sono di buon livello, ulteriormente implementabili con l’antenna lunga ad alto guadagno fornita con la confezione (è lunga ma permette di chiamare anche dove il segnale è veramente prossimo allo zero).

La batteria, una mastodontica NiMh da ben 1500 mAh, garantisce ameno 5 giorni pieni di autonomia comprensivi di oltre mezz’ora di chiamate effettuate sotto discreta copertura.

Allora, siete pronti per l’avventura?

di Cellulari.it