VACANZE: DUE CUORI IN BARCA

Romanticismo senza sperpero? La soluzione sono le House Boat, case galleggianti per navigare i fiumi più affascinanti, in piena privacy e spendendo poco.

E’ stata una settimana migliore della precedente sui mercati azionari, anche se i volumi cominciano ad essere in sintonia con il clima vacanziero.

Negli Stati Uniti il secondo semestre comincia abbastanza bene, con i segnali di ripresa dell’economia (ordini all’industria + 0,4%) e con qualche buon risultato societario .

In Europa continua la battaglia per un ulteriore ritocco dei tassi di interesse, ma il presidente Duisemberg ha ribadito che il livello degli stessi è decisamente appropriato per favorire lo sviluppo, ed ha rimandato ai governi europei il problema della modesta crescita, sollecitandoli ad azioni incisive e riforme strutturali che sfruttino le manovre della Bce e che non si appoggino passivamente ad essa.

LA LENTE DI INGRANDIMENTO

Sempre all’insegna delle vacanze a basso costo, fuori dagli schemi classici delle italiche ferie, un’idea inconsueta e gradevole è rappresentata dalle “house boats”, ovvero dalle case-battello.

In pratica si noleggiano queste piccole barche (veri e propri mini appartamenti galleggianti, dotati di tutti i comfort) per una o più settimane di navigazione in ambienti insoliti ma molto suggestivi come la Laguna Veneta, i canali del Brenta, il Delta del Po.

Vi sono comunque anche destinazioni più esotiche come la Polinesia o altri paradisi degli oceani.

I prezzi in genere comprendono la barca, i vari attracchi, l’assistenza tecnica sempre presente e puntuale, ma non il carburante.

Per alcune destinazioni come il Delta del Po addirittura non si richiede alcuna patente nautica, ed il personale preposto insegnerà a tutti la facile guida della barca, fornendo aiuto continuo per i più insicuri.

Le tariffe sono molto interessanti e si va ad esempio dai 627 € per una settimana in Laguna Veneta (max. tre letti), agli 880 € nel Delta del Po (3 + 2), ai 7200 € (per otto posti letto) in alta stagione nelle isole polinesiane.

Beh, indubbiamente non sarà facile allontanarsi dai nostri luoghi classici di svago e magari rinunciare alla mondanità che tanto ci piace; certo è che questo affascinante nuovo modo di fare vacanza ci permette un’immersione totale nelle bellezze dell’arte e della natura che molto spesso, purtroppo, non fanno parte del nostro vivere quotidiano.

di Sirio Belli