Milano si candida come città ospite dell’Europride 2015

Dopo 4 anni da Roma, l’Italia potrebbe ospitare un altro Europride, a Milano. Il Comune sostiene la candidatura. In lizza anche Riga, Barcellona e Manchester. La decisione attesa per domenica.

Sostegno dell’assessorato alle Politiche sociali del Comune di Milano alla candidatura avanzata da Arcigay per ospitare nel capoluogo lombardo Europride 2015, nell’anno dell’Expo. Il Comune infatti ha inviato al presidente di Arcigay Milano Marco Mori una lettera, attraverso la quale esprime "apprezzamento" per l’iniziativa, che verrà presentata insieme agli altri messaggi di sostegno arrivati da diverse associazioni milanesi durante l’assemblea annuale di Epoa, l’associazione europea degli organizzatori di gay pride, iniziata oggi a Marsiglia.

Domenica, dopo l’ufficializzazione delle candidature, secondo le previsioni verrà nominata la città che fra tre anni ospiterà l’evento. In lizza, oltre a Milano, Riga, Barcellona e Manchester. "Ottenere l’Europride a Milano, nell’anno dell’Esposizione universale, avrebbe un grande valore simbolico – ha spiegato Mori – siamo soddisfatti del sostegno ricevuto sia da parte del Comune che di tanti cittadini".

In attesa della decisione di Epoa Arcigay Milano organizzerà domenica un aperitivo aperto a tutti nella sede dell’associazione in via Bezzecca, per festeggiare l’eventuale nomina del capoluogo lombardo.

 

Lesbiche

Mamma organizza festa a sorpresa per la figlia trans di 6 anni: “Voleva tagliarsi la gola, ora è felice”

La commovente storia vera di Lynn e di sua figlia Avery, a 5 anni appena disperata perché consapevole di essere nata nel corpo sbagliato.

di Federico Boni