Sulla passerella di “È sposa” c’era anche l’ex parlamentare. La Destra locale insorge.

Vladimir Luxuria è stata una dei protagonisti della giornata conclusia di “È sposa”, la fiera dedicata al mondo del wedding che si svolge a Giugliano (Napoli). Vestita di abito bianco, l’ex parlamentare ha sfilato sulla passerella della kermesse scatenando le polemiche de La Destra locale.

“La presenza di Luxuria, che da noi va in passerella, invitata come una star, mentre nella Russia di Putin viene allontanata immediatamente, ci fa capire lo stato comatoso del nostro Paese -affermano da La Destra di Giugliano -. Quello che non comprendono che volere riconosciuti i propri diritti è una cosa, volere il riconoscimento del matrimonio Gay equiparandolo agli altri con annessi diritti di adozione a tutti i costi viene visto dalla gente come uno sfizio, al quale non si può ne si vuole cedere in nessun modo”.

“Unico requisito per potersi sposare e’ trovare la persona giusta – ribatte Vladimir Luxuria – ingiusto ed egoista è consentirlo solo agli etero”.

Ricordiamo che quest’ultima edizione di “È sposa” ha, per la prima volta, dato ampio risalto alle coppie gay: sia nella campagna di lancio che nel giorno dell’inaugurazione dove hanno sfilato anche coppie gay e lesbiche.

Luxuria sfila in abito bianco alla fiera del wedding. È polemica 1/1 Luxuria sfila in abito bianco alla fiera del wedding. È polemica
Foto 1 - Sulla passerella di "È sposa" c'era anche l'ex parlamentare. La Destra locale insorge.

LEGGI ANCHE

Cinema gay

Manifesto di Omovies oscurato da striscione omofobo di Fratelli d’Italia

Per scusarsi con Fratelli d'Italia (ironicamente) è intervenuto Francesco Paolantoni.

di Alessandro Bovo | 12 Febbraio 2019

Storie

Il Giappone fa progressi in campo LGBT: alcune città riconosceranno...

Chiba è la terza città a riconoscere le coppie same-sex. Ci sono anche Fukuoka e Sapporo, che riconosce anche le...

di Alessandro Bovo | 29 Gennaio 2019

Storie

Stati Uniti, scoperta storica in Colorado: prima licenza di matrimonio...

Il tribunale di Boulder ammesso nel Registro nazionale dei luoghi storici d'America. Merito di 6 licenze matrimoniali LGBT emesse nel...

di Federico Boni | 11 Gennaio 2019