Cavalli: “Sono uno stilista migliore perché sono etero”

di

Intervistato dall'edizione inglese di Vogue, lo stilista assicura di essere l'unico etero nella moda e che questa sarebbe la sua carta vincente rispetto ai gay perché "io creo...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
7292 0

In un’intervista rilasciata all’edizione inglese di Vogue, Roberto Cavalli si è lasciato andare a dichiarazioni poco friendly e per niente politically correct.

In quello che è diventato un tentativo di ribaltare uno dei più diffusi luoghi comuni sulla moda e i gay, lo stilista fiorentino ha dichiarato che la sua marcia in più sta nell’essere eterosessuale.

"Nel mondo della moda sono l’unico uomo etero" ha dichiarato Cavalli. E quando il giornalista gli ha fatto notare che forse non detiente l’esclusiva dell’eterosessualità sulle passerelle, Cavalli ha risposto: "Chi? Ralph Lauren? Sei sicuro?".

E poi ha aggiunto: "Comunque sì, essere etero forse mi rende uno stilista migliore. Perché mentre disegno penso alla donna, a come la vorrei accanto a me, alla morbidezza, alla femminilità. Forse sì, e comunque sono felice di come sono". L’eterosessualità, quindi, contro ogni convinzione diffusa renderebbe uno stilista migliore di uno gay.

Non contento, il giornalista insiste: "Deve esserci un po’ di gayezza in lei, considerato che disegna abiti da uomo". Cavalli risponde: "Lo prendo come un complimento. ilmio primo fan maschile è Lenny Kravitz. La sera, però, gli uomini sembrano tutti uguali. Comei pinguini. Mentre le donne hanno un abito speciale per ogni occasione. Preferisco creare per le donne, credo siano più intelligenti degli uomini, ecco perché gli uomini devono essere più forti".

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Leggi   Delitto di Giarre: la vergogna di avere un figlio gay
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...