AIDS, allarme giovani

di

Il grido d'allarme di Convivio: una quota crescente di persone HIV positive è inconsapevole della propria sieropositività.

CONDIVIDI
104 Condivisioni Facebook 104 Twitter Google WhatsApp
6128 2

Il problema dell’AIDS è reale: la malattia esiste e i casi sono in aumento. I dati di Anlaids parlano chiaro: in Italia più di 120.000 persone convivono con l’HIV, ogni giorno si registrano in media 10 nuovi contagi con una media annuale di 4.000 nuovi infetti.

Le ultime statistiche certe, risalenti al 2014 e condotte dal COA (Centro Operativo Aids), mettono in luce una situazione inaccettabile: l’84,1% dei contagi avviene per rapporti sessuali senza preservativo, sia tra eterosessuali sia tra omosessuali, e la fascia di età maggiormente colpita è quella dei giovani tra i 25 e i 29 anni (15,6 nuovi casi ogni 100mila residenti). Inoltre il 53,4% delle nuove diagnosi mostrano contagi molto retrodatati: solo il 17% degli infetti ha verosimilmente contratto il virus nei sei mesi precedenti.

A preoccupare è il fatto che una quota crescente di persone HIV positive è inconsapevole della propria sieropositività per un lungo periodo di tempo: è necessario controllarsi, prevenire i contagi attraverso l’utilizzo del preservativo ed essere consapevoli dei rischi che si corrono se non lo si utilizza.

È proprio questo l’obiettivo di Convivio: domani, nonostante le polemiche per una campagna fortemente provocatoria, parte la fiera benefica biennale a favore di Anlaids, l’associazione italiana che lotta da più di trent’anni contro lo stigma dell’HIV e dell’AIDS.

I numeri rispetto al 2014 sono raddoppiati: 230 le griffe coinvolte, contro le 110 dell’ultima edizione. Da Diesel a Calvin Klein, da Versace a Diadora, moltissimi i marchi che hanno deciso di partecipare, mettendo a disposizione una selezione delle loro linee scontate al 50 percento per cinque giorni, dall’8 al 12 giugno. Anche i testimonials sono numerosi, tra star della tv, influencers e cantanti: tra i tanti Eleonora Carisi, Alessandro Cattelan, Chiara Biasi, Andrea Pinna e Giuseppe Maggio (clicca qui per scoprire chi è).

Shopping solidale quindi, che diventa anche affare solidale: giovedì 9 e venerdì 10 giugno infatti debutta il “Momento Convivio Smart”: in alcuni stand vengono organizzate vendite con ulteriori ribassi sui prezzi della durata di un’ora al massimo. I nomi dei brand coinvolti, due per volta, vengono comunicati a 15 minuti dalla svendita tramite altoparlante in fiera e sull’app ufficiale. Tante anche le novità: verranno inaugurati gli spazi multibrand divisi per tipologia di prodotto, come lo Shoes and Bag District, la Kids Area, lo spazio per il Design e quello per l’enogastronomia: infine, uno spazio amarcord per gli amanti delle auto e moto d’antiquariato, con una selezione di modelli direttamente dagli Anni 70.

Questa sera l’inaugurazione, con la canonica charity dinner: seguirà l’afterparty al Byblos, con Skin e Dj Cassidy alla consolle, oltre che Matteo Ceccarini e DJ FERRz2. Il ricavato degli eventi (l’afterparty è aperto a tutti) verrà devoluto interamente ad Anlaids.

Al party e per tutta la durata della fiera sarà presente il truck di Easy Test: uno degli obiettivi di Convivio è la sensibilizzazione alla prevenzione, e per questo negli stand appositi sarà possibile effettuare il test salivare dell’HIV in modo veloce e anonimo.

Ed è proprio l’obiettivo di Convivio: qui tutte le informazioni sull’evento.

Bravissimo, bellissimo, buonissimo: Giuseppe Maggio contro l’AIDS – Guarda la gallery > > >

Giuseppe Maggio gay.it

Leggi   Francia, respinti gli immigrati sieropositivi
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...