I 7 errori da evitare nella scelta di un abito maschile da cerimonia

I consigli di Vivaldi Moda per non sbagliare mai e trovare l’abito più giusto per te

La moda uomo sembra semplice. Molti uomini, infatti, lamentano la mancanza di scelta e, anche nei Red Carpet più prestigiosi, quasi tutti gli attori e i modelli sembrano uno uguale all’altro, come se non ci fosse distinzione o personalità. Ma non è cosi. L’uomo ha molta più scelta di quanto non pensi e può incappare tranquillamente in gravi errori da non commettere mai nella scelta di un abito maschile da cerimonia.
Vi starete chiedendo: “Ed io come faccio a saperlo?“. Se per voi l’unica soluzione ad una cerimonia è un paio di pantaloni eleganti, una camicia qualsiasi e una giacca oppure il più classico smoking … sappiate che c’è un intero mondo da scoprire!
Ecco i consigli di Vivaldi Moda, specialista nel settore da 30 anni a questa parte, che di abiti maschili da cerimonia se ne intende e vi vuole aiutare a fare la migliore figura possibile. Questi consigli sono un ottimo punto di partenza, ma c’è molto altro da scoprire e, nel suoVivaldi Moda metterà a disposizione il suo staff per ogni vostro dubbio e chiarimento, che quando si tratta di cerimonie non sono mai pochi. E scoprirete che la moda uomo è tutt’altro che banale e scontata, ma è piena di possibilità d’espressione!

Ecco i 7 errori da evitare nella scelta di un abito maschile da cerimonia:

1. Scegliere un TIGHT o MEZZO TIGHT per una cerimonia di sera.

Ti suggeriamo anche  Alexander McQueen – Il genio della moda, poster e trailer italiano dell'acclamato documentario

Solo perchè un abito sembra, ed è, elegante non significa che sia adatto per ogni occasione ed ogni cerimonia! Sì, perchè ogni abito ha la sua funzione e il suo ruolo. Il Tight , come indica il Galateo, si utilizza solo in cerimonie diurne. Appuntatevelo e non dimenticatelo mai.

2. Scegliere uno SMOKING o un FRAC per una cerimonia di giorno.

Se il Tight è indicato per le cerimonie diurne, di contrappunto Frac e Smoking sono adatti, invece, a cerimonie serali, come avete potuto osservare più volte a cerimonie famosissime come Oscar e Golden Globes. Vi chiederete: “perchè si usa proprio lo Smoking di sera e non il tight?”. La motivazione è, come lo sono quasi tutte, da ricercarsi nella Storia. Nella sartoria inglese dell’800, lo Smoking veniva utilizzato come abito per le sale da fumo (da lì il nome “smoking”, ovvero fumare), che si frequentavano appunto di sera. Lo scopo era evitare di rovinare l’abito di punta, quello “vero e proprio”. E’ per questa tradizione che si continua ad osservare il suo utilizzo durante la sera.

3. Dimenticare di completare il TIGHT o il MEZZO TIGHT con un bastone ed un cilindro, cilindro che andrà portato sempre e solo in mano.

Il cilindro ricopre una funzione di simbolica eleganza e cura del dettaglio, infonde signorilità e rispetto alla figura, ma non va assolutamente sfoggiato, bensì tenuto in mano. Indossare un cappello in luoghi chiusi è da sempre gesto di maleducazione!

4. Scegliere camicie molto colorate o, peggio ancora, fantasia.

Ti suggeriamo anche  I dettagli dalla prima sfilata di Burberry by Riccardo Tisci

I colori bianco, nero, madreperla e grigio sono sicuramente le migliori scelte in quanto a camicie, meglio ancora se con una trama interessante o damascata, ma mai troppo esagerata o arrischiata. Nel dubbio, chiedete sempre a chi può meglio indirizzarvi. Mai avere paura di chiedere se si tratta di moda.

5. Fare un orlo con risvolto ai pantaloni.

Può andare bene nella moda Prêt-à-porter da giorno, ma sicuramente mai e poi mai ad una cerimonia o su abiti eleganti. Siamo d’accordo sull’innovazione, sui tagli più attuali, ma ci sono sempre delle regole “standard” a cui attenersi, che rappresentano una certa classe e rigore che determinate situazioni richiedono. Mai mischiare diversi ambiti di vita.

6. Non rispettare la propria fisicità scegliendo giacche o pantaloni che amplificano anziché attenuare.

Bisogna imparare ad osservarsi bene e a conoscere i propri pregi e difetti. Se ci si conosce si troverà, sicuramente, l’abito che potrà calzarci al meglio e mettere in evidenza ciò che si deve e nascondere ciò che, eventualmente, ci sarà da nascondere. Ci può aiutare il giusto equilibrio tra TG e DROP. Cosa sono TG e DROP? E’ per questo che esistono gli addetti ai lavori di Vivaldi Moda, proprio per guidarci laddove sigle e terminologie risultino a noi, più o meno, simili al cinese.

7. Non rispettare la propria personalità scegliendo un abito che non ci faccia sentire a nostro agio in un giorno così importante.

Ti suggeriamo anche  5 zaini da portare con voi in vacanza

Mai e poi mai dimenticarsi che, al di là delle regole, la cosa più importante è il portamento, quindi saper portare quel dato e abito, e ancora di più indossarlo nel modo più naturale possibile. Non dobbiamo sembrare impacciati ma, al contrario, naturali, belli e…perchè no…seducenti nel nostro abito da cerimonia. Dopo tutto l’eleganza serve soprattutto a darci un tono e farci apparire più belli che con un semplice jeans e una t-shirt, no?

Affidiamoci a chi di moda ne capisce e a chi può farci apparire come il re del ballo, come Vivaldi Moda . Chi, in fondo in fondo, non lo desidera almeno una volta nella vita?