MODAMARE 2007 A MILANO E PITTI

di

Le sfilate di Milano e il Pitti Uomo fiorentino presentano le novità mare per il 2007. Tanti i trend da tenere d'occhio.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
2277 0

Terminate le due settimane di moda maschile viene spontaneo guardarsi intorno e, giocando d’anticipo, individuare quali saranno le principali tendenze della primavera-estate 2007. D’altronde non è moda se non è “avanti”.

Si comincia da Firenze con Roberto Cavalli, che ha dato il via alla mostra di Pitti Uomo con una scenografica sfilata su Ponte Vecchio, per poi continuare a Milano con la maggior concentrazione di sfilate anche dei più importanti marchi stranieri.

Come sempre le offerte delle passerelle lasciano spazio a look diversi per momenti e mood diversi, quindi ogni collezione, salvo casi rari, spazia dal formale ultra raffinato a toni sportivi e più comodi, seppur con le dovute pretese. In più occasioni, tuttavia, è possibile ritrovare linee estremamente morbide e capi più ampi che lasciano spazio alla comodità. È il caso di Versace, che presenta vestiti estremamente comodi, con grandi maglie dalle abbondanti scollature e pantaloni oversize; anche Fendi non è da meno e da Emporio Armani viene confermata una tendenza sempre seguita.

Il giacchetto si preannuncia come assoluto protagonista per la prossima calda stagione: corto o fin sotto la cinta, viene proposto in tantissime versioni. È favorito il tessuto scamosciato, dai colori classici come propopne Gucci, o più accesi e insoliti, come da Dolce&Gabbana; sportive ma anche eleganti le offerte dello stand di Trussardi a Pitti Uomo.

Per quanto riguarda i pantaloni, molte sono le griffe che propongono i cosiddetti slim fit, ovvero stretti e a vita bassa, della lunghezza necessaria per coprire appena la caviglia. Ne sono esempio il bianco a sottili righe nere di Gucci e la versione in jeans di Dsquared2.

Anche per l’uomo prendono piede le stampe: sulle bluse si rimane a metà strada tra lo stile hippie per Gucci e il bohemien di Roberto Cavalli. Più selvaggi invece i capi di Alessandro dell’Acqua, che predilige gli accenti wild di stampe animalier.

Ancora una volta si riscontra un occhio di riguardo per il canotta look, specialmente per le occasioni più “calde”: questo capo, date le rivisitazioni e il fatto che non passa mai di moda, risulta fondamentale averlo nel guardaroba estivo e per la primavera/estate ’07 viene rilanciato soprattutto in toni militari.

Altra tendenza fondamentale: gli shorts.

Continua in seconda pagina^d

Altra tendenza fondamentale: gli shorts. Spesso estremamente corti, non c’è stilista che non abbia dato una propria versione del buon vecchio pantaloncino: ora coloratissimo, ora in jeans, ora arrotolato a metà coscia.

Sono parecchie e molto diversificate le proposte per le occasioni eleganti, dove un tocco di classicità è necessario. Tante formule dagli stilisti e tutte molto efficaci: Burberry presenta come sempre i suoi trench, in forme storiche o rivisitate; Dsquared2 mostra che, all’occorrenza, i designer Dean e Dan sanno creare anche il look per l’uomo d’affari con completi precisi e dalle forme moderne; più ampie, invece, le proporzioni dei capi da Roberto Cavalli, specie nelle giacche. La novità quest’anno sta nel tessuto: spesso preferito è quello lucido, dai toni quasi metallici e a volte con effetto stropicciato.

Ovviamente non c’è sfilata spring/summer che si rispetti che non abbia il proprio rispettabile quantitativo di costumi. Parola d’ordine: low rise. Gli stilisti giocano ad abbassare i bordi e a spingerli entro i limiti di massima sicurezza, così i centimetri di stoffa tendono a ridursi sempre di più.

Leggi   Lacoste collabora ad una nuova collezione con Disney

In argomento accessori si riconferma la tendenza delle borse per uomo: enormi quelle di Burberry, più tecnologiche e all’insegna della logomania quelle di Fendi. E se davvero Frida Giannini, direttrice creativa di Gucci, voleva vestire “l’amante della donna Gucci, non l’amico gay” come ha dichiarato, allora perché ha messo in mano a tutti una “borsetta”? Tuttavia ha realizzato una collezione maschile davvero interessante, tant’è che, parlando di footwear, sono degne di nota le sue proposte di sandali e stivali con frange, insoliti ma originali. Onnipresenti sulle passerelle anche i mocassini, da menzionare quelli in vernice proposti da Calvin Klein.

Soltanto un’anteprima dunque della vasta offerta per la moda maschile della prossima estate; tanti i trend da tenere d’occhio: i fashion addicted sanno che conviene già farsi un’idea e perché no, cominciare ad avvantaggiarsi.

Clicca qui per discutere di questo argomento nel forum Moda e Abbigliamento.

di Andrea Marrama

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...