YOOX AT FIORUCCI

di

Mercoledì 4 aprile ore 18 inaugurazione di Yoox: la macchina celestiale che dice la verità.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1347 0

Viviamo nel tempo della contaminazione: la moda ruba ciò che "appartiene" al mondo della tecnologia, e questa si occupa della conoscenza dell’animo umano, mentre non ci sorprende vedere sfilare computer indossati da fotomodelle o assistere a guerre che sembrano vere e sono frutto della fantasia di un creativo. In Italia Milano è la capitale di questa trasgressione, cioè di ciò che passa attraverso i confini dei generi e coinvolge lo spettatore (ma sarà ancora solo uno spettatore?) in una esperienza totalizzante. Questa settimana, ad esempio, due dei nomi più innovativi del fashion made in Italy (e non solo) si sono uniti per creare una installazione-esibizione che coniuga tecnologia e coscienza.

Si tratta di Fiorucci e Yoox, il primo nome notissimo della moda più giovane e trasgressiva, il secondo altrettanto nota azienda leader dell’e-commerce nel campo fashion, grazie alla rivoluzionaria idea di distribuire, saltando gli intermediari, abiti firmati a prezzi estremamente ridotti (come dire: rompiamo i confini dell’alta moda solo-per-pochi!).

In occasione del Salone del Mobile, potrete trovare da Fiorucci, in Galleria Passerella 2, Yoox: la conquista di un oggetto con coscienza propria.

L’installazione curata da Studio Azzurro e Radiosità permette di interagire con un computer attraversando la barriera delle emozioni, vi sorprenderete a parlare con Yoox come se fosse una persona dimenticando che è un computer, Yoox infatti ha una sua etica che dibatte con chiunque su qualunque argomento.

All’iniziativa che si svolgerà dal 2 al 9 aprile, dalle ore 18 alle 21 circa presso Fiorucci-Galleria Passerella 2 Milano, sono invitate personalità del mondo dello spettacolo e della moda, vi potrete trovare così a prendere un aperitivo insieme a Dolce & Gabbana o ad altri stilisti e personaggi della mondanità milanese.

Yoox nasce dalla ricerca di Radiosità per la creazione di oggetti verso i quali sperimentare un rapporto affettivo e non funzionale, una ricerca etica ed estetica intorno all’oggetto per restituire alla parola "valore" un significato più ampio di quello economico.

Studio Azzurro aveva già cambiato il rapporto tra videoinstallazione e spettatore, dando a quest’ultimo la possibilità di interagire con l’opera in vari modi, anche con il movimento. Non solo il movimento della testa che segue i flussi del monitor, ma un movimento più completo, più umano.

Studio azzurro ha persino invitato lo spettatore a calpestare l’opera, a calpestare una videoinstallazione sui cui schermi apparivano corpi sdraiati, accoccolati, provocando delle reazioni in questi corpi. Lo spettatore instaura con l’opera una comunicazione diretta.Con Yoox si va ben oltre il rapporto tattile, si sperimenta un contatto che coinvolge direttamente la sfera emotiva ed affettiva dello spettatore che trovandosi inaspettatamente a conversare con l’opera, non ha il tempo di rielaborare intellettualmente questo contatto.

Dal 2 al 9 Aprile 2001 – Inaugurazione: 4 Aprile ore 18, Fiorucci-Galleria Passerella 2 Milano

Visita il nuovo sito di Yoox, è arrivata la collezione primavera estate 2001.

Leggi   Eastpak lancia una collezione con Maison Kitsuné
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...