George Michael santo, con popper e canna: il ritratto street art creato a Sidney

“Ora lui è l’angelo dei gay”.

Un grande ritratto di George Michael è stato creato nelle scorse ore a Sydney, in Australia. La popstar, scomparsa a 53 anni lo scorso Natale, aveva una casa a Sydney e un grande seguito di fan.

Il murales rappresenta il cantante nelle vesti di “patrono dei parchi di notte”, con una stola arcobaleno, una grande canna di marijuana in mano e una boccetta di popper.

Un inno alla libertà e contro il pregiudizio, realizzato con la volontà di avere un luogo fisico, una presenza concreta a disposizione per i fan e gli attivisti australiani. Il ritratto è opera dell’artista Scott Marsh, che ha realizzato il murales col supporto del duo locale, Stereogamous. Il duo ha commentato:

“Avevamo bisogno di un tributo fisico dove le persone LGBT potessero riunirsi per celebrare il loro rispetto senza limitazioni dogmatiche. Questo è un ritratto amorevole e spirituale. L’idea di un San George è appropriata. Dopotutto ora lui è un angelo dei gay.

 

 

Ti suggeriamo anche  Australia, è ovunque legge l'adozione per le coppie dello stesso sesso

11 commenti su “George Michael santo, con popper e canna: il ritratto street art creato a Sidney

  1. George Michael era un genio musicale. Purtroppo, però, era caduto nel vizio dei sodomiti e, fatalmente, dietro a una perversione, ne vengono molte altre a catena.
    La sua aberrazione sessuale era il sintomo e lo specchio di deviazioni mentali, sfociate poi in tanti altri vizi, come quello della droga, con il quale, forse, invece, è meglio ricordarlo, piuttosto che con quello della sodomia

          1. Ma lei non può sapere semplicemente nulla del cantante.
            Può solo supporre.
            E quello che suppone, non è rappresentativo della realtà delle cose, ma solo della sua personale interpretazione.
            Da ciò si evince una chiara frustrazione e ossessione.
            Si faccia vedere.

          2. O potrebbe essere l’annuncio di qualche casalinga disperata sposata con un cripto-finocchio impegnatissimo su svariati siti gay, e che cerca qualche uomo “vero” che la soddisfi… Povera, povera donna! Baci stellari!

          3. Ah e qualche uomo vero dovrebbe cercarlo nei siti dei culattoni ??!!
            Povera povera donna

          4. No, no, in siti appositi. Il culattone ce l’ha già in casa. Probabilmente pure passivo… per mia sfortuna! 🙁

          5. Pensavo fosse mancanza di argomentazione, la sua.
            Invece è solo un umano che vive male e frustrato.
            Si faccia aiutare.
            Troll. End.

          6. Va beh che, in un sito di invertiti, per definizione, tutto va al contrario rispetto al mondo naturale.. ma che io non abbia usato argomenti… beh…!

Lascia un commento