Il ritmo gay di Cazwell

di

E' il più famoso rapper gay del momento ed è nato nel Massachusetts, il primo stato americano ad approvare i matrimoni tra omosessuali. Ha lavorato con Cindy Lauper,...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
2064 0

Anche nello stato della California i matrimoni gay sono stati finalmente legittimati, e considerando l’alto numero di gay in quella zona degli Stati Uniti, probabilmente assisteremo a un vero e proprio boom del fenomeno. Eppure la California è arrivata seconda, visto che il primo stato americano a legittimare questa forma di unione è stato il Massachusetts nel 2004. Probabilmente non è una coincidenza se il Massachusetts, famoso per avere una comunità gay decisamente numerosa e culturalmente stimolante, è anche lo stato in cui è nato Cazwell, il più famoso rapper gay del momento. Abituati come siamo alla scena musicale italiana ci viene un po’ difficile pensare che ci siano dei cantanti che puntano sulla loro gayezza non solo per giocare con la loro immagine, ma anche e soprattutto per una questione di orgoglio e coerenza, magari usando le loro canzoni per dire qualcosa. 

Eppure a quanto pare questo è possibile, perlomeno laddove questi cantanti hanno alle spalle una comunità gay disposta a mettersi in gioco assieme a loro. Nonostante un discreto numero di esperienze nella scena musicale indipendente, Cazwell ha fatto il suo coming-out musicale solo nel 2006, con l’album "Get Into It", in cui non faceva economia di termini espliciti e testi decisamente forti, e dove descriveva senza tanti giri di parole quello che significava per lui essere gay. A questo punto non c’è voluto molto per fare emergere il suo nome e per trasformarlo in un artista cult nella scena gay statunitense, che lo ha definito (anche per la sua innata simpatia e la sua energia) l’eminem gay. Il suo messaggio di integrazione e accettazione dell’omosessualità in senso lato, e in tutti i suoi aspetti, si è manifestato anche attraverso gli artisti che hanno collaborato con lui. Dalle più famose icone transgender americane, come Amanda Lepore (che forse qualcuno ricorderà nel ruolo della "mamma" nel film cult Another Gay Movie), al supermacho Colton Ford (ex attore hard e ora cantante a tutti gli effetti). Sicuramente non è un caso se Cazwell è stato invitato a partecipare al True Colors Tour 2007, che è stato organizzato da Cindy Lauper e dall’emittente satellitare gay LOGO, toccando quindici città statunitensi e promuovendo una raccolta fondi a favore delle associazioni che si battono per i diritti umani nel mondo.

In attesa del suo prossimo album i suoi video rimangono cliccatissimi su YouTube e le sue performance come rapper, DJ e animatore sono richiestissime nei club gay più cool degli USA. Nel frattempo è interessante notare che Cazwell è praticamente sconosciuto da noi, dove peraltro gli unici cantanti che osano parlare esplicitamente di omosessualità, descrivendo – in maniera molto soft – la vita dei loro amici gay, sono rigorosamente eterosessuali (basti pensare ai casi di Daniele Silvestri e Anna Tatangelo). D’altra parte nel nostro paese permangono certe situazioni che molto difficilmente potranno evolversi in qualcosa di più onesto, se non altro finché il clima generale non sarà più aperto e tollerante, e soprattutto finché la nostra comunità gay non riuscirà ad ottenere più spazi alla luce del sole.

 

di Valeriano Elfodiluce

Leggi   Come fare coming out con i genitori e amici?
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...