Il vizio migliore di Valeria Vaglio

La cantautrice pugliese che a Sanremo 2008 cantò una canzone d’amore lesbo torna con un nuovo album di inediti: “Il mio vizio migliore”. L’abbiamo intervistata nel giorno dell’uscita dell’album.

Valeria Vaglio, oltre a essere una raffinata musicista e cantautrice, è un’attiva sostenitrice di Amnesty International e delle campagne contro l’omofobia. È appena uscito “Il mio vizio migliore”, il suo terzo album di inediti, interamente autoprodotto e distribuito da Artist Fist, che racconta storie vere, vissute o osservate. È composto da 10 tracce inedite, tra cui una bonus track in inglese. «“Il mio vizio migliore” riassume a 360° il senso di impotenza che si prova davanti ad un’indole contro cui non si può combattere, quella che ti fa dare senza mai chiedere nulla in cambio – racconta in merito al singolo – L’amore incondizionato di un’amicizia a senso unico mette con le spalle al muro, lasciando solo la possibilità di urlare il proprio disagio».

Valeria, andiamo subito al punto: qual è il tuo vizio migliore?

Fare innamorare le persone di quelli peggiori.

Un nuovo album dopo tanto silenzio, come mai?

Sembra strano perché siamo abituati a vedere artisti che sfornano dischi in continuazione, una sorta di catena di montaggio impossibile da fermare. Io ho la fortuna di non avere vincoli o pressioni, di scrivere quello che mi va e soprattutto quando mi va e di far uscire dal mio studio solo le cose che ritengo pronte e mature perché possano essere condivise. Un disco è fatto di momenti, di evoluzioni, di pensieri abbandonati e raccolti anche dopo tanto tempo.

Ti suggeriamo anche  Il Regno Unito ha deciso quale tra le Spice Girls è la sua preferita

Nel frattempo ti sei fatta un nuovo tatuaggio, significa qualcosa in particolare?

È la rappresentazione grafica di una piccola parte dell’irrequietezza che mi porto dentro e che riaffiora sulla pelle.

La tua copertina è molto accattivante, farai colpo anche su molti maschi etero! A parte gli scherzi, sei cambiata, ti presenti con una nuova immagine, molto femminile e sexy. Come mai?

Beh, sai come si dice …non si può piacere a tutti ma si fa quel che si può! Scherzi a parte, non mi preoccupo mai di quello che pensano gli altri, quando mi va di fare una cosa la faccio e basta (a volte con conseguenze preoccupanti!). E poi io adoro la camera da letto…

Raccontaci qualcosa del nuovo album.

Si tratta di 10 brani scritti in questi quattro anni di apparente silenzio. Quando resti lontano dalle scene per un po’ di tempo la gente pensa che tu abbia cambiato lavoro, mentre questo mestiere è quasi una condanna: non riesci a smettere neppure volendo. In questi anni ho continuato a scrivere prendendo spunto da momenti di vita miei e di chi mi è stato intorno, dolori e gioie vissute in prima persona o attraverso gli occhi di qualcun altro. Questo disco è un concentrato di passione, di sudore, ma soprattutto è un disco pregno di autenticità, che non si piega a nessun padrone.

Ci sono canzoni a tematica glbt o dove parli di amore omosessuale?

Ti suggeriamo anche  Platinette: "Un orrore la normalizzazione gay. Famiglie omo? Puro egoismo"

“Davvero” è rivolta ad una donna, ma solo perché mi sono immedesimata talmente tanto nella storia di un amico a cui voglio molto bene, da non rendermene neanche conto. Poi c’è “L’ultima canzone” in cui “sei sempre stata mia” è riferito alla musica, nonché alla mia “amante perfetta”. Ne “Il mio vizio migliore “invece si parla di un rapporto di amicizia tra due donne.

Ti vedremo dal vivo?

Assolutamente sì! Io faccio i dischi proprio per suonarli dal vivo! Le date del tour sono costantemente aggiornate sul sito valeriavaglio.com e su tutti i social (che gestisco personalmente)

Vuoi aggiungere qualcosa?

Questo disco sarà in vendita a 7,99 in tutti i digital store ed è la prova che il prezzo dei dischi può essere ragionevole. Da parte mia ce l’ho messa tutta per arrivare a quante più persone possibili e sono convinta che sarò ripagata. Ringrazio in anticipo tutti quelli che compreranno il disco, che verranno ai concerti (dove sarà disponibile il cd fisico) e che avranno per me anche solo un pensiero buono.

di Francesco Belais