Lil Nas X: “Speravo che l’essere gay fosse una fase, ho pregato affinché sparisse”

Il rapper americano, fenomeno USA del 2019, ha ricordato quanto ha sofferto per la propria omosessualità.

Il fenomeno musicale del 2019 ha 20 anni, è afroamericano, è dichiaratamente omosessuale e si chiama Lil Nas X. Dopo aver fatto la storia della chart Billboard grazie a Old Town Road, brano rimasto per 19 settimane consecutive in cima alla classifica a stelle e strisce battendo il precedente record di Mariah Carey e Luis Fonsi, Montero Lamar Hill, questo il suo vero nome, ha pubblicato Panini, conquistando copertine e interviste a pioggia.

In una di queste, con Gayle King di This Morning sulla CBS, il rapper ha parlato della propria omosessualità, svelata su Instagram il 30 giugno scorso, ultimo giorno del mese del pride.

L’ho sempre saputo. Soprattutto durante la mia adolescenza, pregavo, pregavo, pregavo che fosse come una fase. Vattene via, gli dicevo. Voglio dire, per me che ora mi trovo in questa posizione è facile, ma per un ragazzino che sta a 10 miglia da qui, non sarà tanto semplice.

Quando gli è stato chiesto se crede di aver ispirato altre persone alle prese con la propria sessualità, Lil ha voluto pensare positivo.

C’è ancora molta strada da fare, ma credo che sia stato d’aiuto.