MADONNA: IL DELIRIO E’ INIZIATO

Uno spettacolo di due ore diviso in quattro parti, ciascuna con una ambientazione, luci, scene e costumi particolari: il delirio per il nuovo tour di Madonna, che il 13 sarà a Milano, è assicurato.

Il delirio è cominciato! Il 9 e 10 giugno, con due indimenticabili concerti nello stadio coperto Sant Jordi di Barcellona, Madonna ha avviato finalmente il suo "The Drowned World" tour, il primo da sette anni a questa parte, che fra poche ore (alle 21 del 13 maggio) approderà anche in Italia, al FilaForum di Assago.

Madonna è apparsa, come sempre capace di rinnovare il suo look, vestita come una cow-girl, imbracciando una vecchia chitarra elettrica. Ma partiamo dai preparativi.

Appena due settimane di preparazione hanno visto la cantante viaggiare da una serie di lussuosissime case dentro e nei dintorni della città verso lo stadio Sant Jordi. "Le prove sono andate perfettamente e non c’è nessun motivo per esserlo, ma Madonna è molto nervosa" è stata la lapidaria ammissione della sua portavoce Liz Rosenberg. "Diciassette anni dopo la prima tournée, lei ancora si emoziona".

Rosenberg, che è stata una delle poche persone che hanno potuto entrare in contatto con Madonna nelle ultime due settimane, ha aggiunto: "Finora ha solo provato davanti a dieci persone della produzione. Non ha ancora sentito gli applausi dei fan e quindi si sta ancora chiedendo se loro gradiranno o no".

Ma dove ha vissuto Madonna i giorni dei concerti spagnoli? Questa volta Madonna ha rifiutato l’alloggiamento in alberghi sfarzosi, per optare per due lussuosissime case vicino Barcellona, dove ha vissuto in compagnia del marito Guy Ritchie e dei due figli, Lourdes Maria e Rocco.

Per una settimana, la famigliola è stata ospitata dal gestore di alberghi Piers Dutton nella sua casa (o sarebbe meglio dire reggia) per gli ospiti vicino a Teruel. Poi, dovendosi avvicinare alla città, ha affittato una tenuta vicina al mare con tre case e una cappella privata. Non si contano, ovviamente, le altre case affittate nel caso che i fotografi o i fan le avessero reso la vita impossibile. Ma i paparazzi hanno dovuto aspettare il giorno del concerto per vederla, e anche in quel caso non hanno avuto vita facile: pare che le corpulente guardie del corpo che circondano la star siano state particolarmente sgarbate con i fotografi, che hanno addirittura chiamato la polizia per ottenere protezione da loro.

Ti suggeriamo anche  Ci ha fatto ballare con i suoi remix e ora fa coming out come bisessuale

Ma veniamo ai concerti. La prima data del 9 giugno Madonna si è esibita davanti a 18.000 fan scatenati, offrendo un concerto di un’ora e quaranta minuti in cui oltre a presentare l’ultimo disco "Music", ha anche cantato molti pezzi del penultimo album "Ray of light" e alcuni altri tra i suoi vecchi successi più rappresentativi.

Lo spettacolo era diviso in quattro parti, ognuna delle quali caratterizzata da una particolare ambientazione, una scenografia e abiti differenti. Tutto il concerto è basato sull’impatto visuale.

Sulla scena, Madonna è accompagnata da una decina di ballerini, con i quali esegue coreografie molto coinvolgenti. Nella prima parte del concerto, che si è aperto con "Substitute for love", Madonna appare vestita di pelle nera e una minigonna rossa. In questa prima parte canta "Impressive instant", "Candy perfume girl", in cui suona una chitarra elettrica mentre le immagini mostrano una ragazza che viene violentata; alla fine del pezzo Madonna ha scherzosamente inveito contro la folla, gridando “f*** you, motherf***ers”. Dopo tanti altri pezzi, tra cui "Beautiful stranger" e "Ray of light", con "Frozen" comincia la seconda parte, dove Madonna appare con un vestito da geisha, disegnato da Arianne Philippe, con maniche di otto metri.

Tutta la composizione di questa parte è di ispirazione orientale, e qui Madonna con i suoi ballerini presenta delle coreografie ispirate ai manga giapponesi.

Ti suggeriamo anche  Jake Shears, 'soffrirò di depressione per tutta la vita, per anni ossessionato dall'aspetto fisico'

Alla fine del concerto, un messaggio registrato del suo vecchio amico, il commediografo britannico Ali G: "That’s it. Piss off home."

Intanto in Italia fremono i fan in attesa delle tre date di Milano: i biglietti sono quasi del tutto esauriti, a parte qualche posticino nella prima data, che è stata l’ultima ad essere annunciata. E comincia anche il tam-tam dei pettegolezzi su dove alloggerà la star: molti sono propensi a credere che si rivolgerà all’amica Donatella Versace, ma staremo a vedere.

Nel frattempo, c’è da registrare un ennesima notizia curiosa sul conto della Ciccone, che ha querelato una ditta di preservativi che ha stampato sulle scatole una foto di Madonna nuda risalente agli anni ’70, quando lei combatteva con la carenza di mezzi, ricorrendo a ogni stratagemma per sbarcare il llunario. C’è da scommettere che quelle scatole di preservativi, diventeranno preziosi oggetti da collezione!