Matrimoni gay, ecco le 10 canzoni più ascoltate del 2019

E voi quale canzone vorreste ballare alla vostra unione civile?

Eventopedia ha analizzato migliaia di brani dalle playlist di Spotify che presentavano i termini “matrimonio gay 2019″ e “matrimonio LGBT” , in modo da scovare i brani più ascoltati nel corso degli ultimi 10 mesi all’interno di nozze tra persone dello stesso sesso.

Davanti a tutti troviamo Whitney Houston con un classico immortale, ovvero I Wanna Dance With Somebody (Who Loves Me), seguito da Dancing Queen degli Abba, It’s Raining Men e Uptown Funk di Bruno Mars e Mark Ronson. Quinta posizione per Dreams di Fleetwood Mac, seguita da September di Earth, Wind & Fire, Best Of My Love, Born This Way di Lady Gaga, I’m Coming Out di Diana Ross e Man! I Feel Like A Woman! di Shania Twain. Nella stragrande maggioranza dei casi si tratta di classici datati, ma immortali, appartenenti a conclamate icone LGBT.

Utilizzando i dati raccolti, è stato appurato che la canzone da matrimonio omosessuale “ideale” del 2019 è stata pubblicata in media nel 1988, con una durata media di 4:06 e un tempo medio di 120 bpm. “I matrimoni gay sono generalmente molto più eclettici”, ha dichiarato Nik Hudson, direttore di Go Louder, esperti di playlist di nozze. “Il primo ballo può essere qualsiasi cosa, dalla colonna sonora di un film alla musica house con una gamma di anni ’70, ’80 e ’90 per tutta la notte, con una selezione di pop gay friendly che fa da eco ai club e ai bar che frequentano”.

Musica

Michele Bravi, “mi ha salvato un ragazzo, ero innamorato ma ora se n’è andato e non tornerà più”

Dalle pagine di Vanity Fair, Michele Bravi ha confessato quanto sia stato importante per lui un ragazzo, nell'ultimo anno e mezzo, di cui si era innamorato.

di Federico Boni