Michele Bravi: “Mi sono innamorato di un ragazzo, sono fluido”

Il cantante prima di salire sul palco di Sanremo racconta il primo amore.

Michele Bravi, vincitore di X Factor nel 2013, si è confidato con Vanity Fair nel numero in edicola da domani, mercoledì 18 gennaio. Fra tre settimane, il cantante salirà per la prima volta sul palco del Festival di Sanremo con il brano Il diario degli errori.

Non vorrei usare etichette, appartengono alle vecchie generazioni e discendono da un modo di ragionare che considero superato e anche un po’ discriminatorio. Preferisco parlare di relazioni fluide. I miei fan, quando gli ho detto che il nuovo disco avrebbe parlato di una storia d’amore, non mi hanno chiesto se si trattava di un uomo o di una donna, e il linguaggio amoroso oggi sul web usa frasi come “sei la mia persona“. Non ho bisogno di fare coming out perché nessun giovane si stupisce che mi sia innamorato di un ragazzo, e penso che nessuno dei miei coetanei si tirerebbe indietro se gli capitasse di provare un’emozione per una persona dello stesso sesso“.

“È successo che mi sono innamorato. Una storia molto particolare con un ragazzo che fa il regista, molto diverso da me. È durata due anni ma, in termini di quello che succedeva tra noi, forse qualche giorno. All’inizio quando due persone si incontrano sono due contenuti completi, il resto rimane fuori; poi allarghi la visuale e vedi che ci sono dei confini da rispettare. Io sicuramente nell’ultimo anno sono stato molto autoriferito e concentrato sulla musica e questo ha creato problemi. Il primo amore è perfetto, tutto è bellissimo, solo che ti mancano le regole del gioco e quando le impari, spesso è troppo tardi: le pagine degli errori restano lì, non puoi strapparle dal diario, e quando gli errori diventano tanti è difficile che possa esserci un epilogo felice. Se mi guardo indietro oggi mi dico: “Siamo stati proprio stronzi””.

“Mi sono accorto che la mia generazione è molto diversa anche nei rapporti sentimentali: viviamo se siamo in un algoritmo e, se non sei continuamente connesso, sei tagliato fuori da tutto. Troppa comunicazione fa sentire soli e l’amore oggi risponde più a un bisogno; c’è molta più ricerca dell’emotività che del sesso fine a se stesso, la scopata del sabato sera interessa sempre meno. Se le persone si confrontano più su un piano emotivo i rapporti diventano complessi e anche fluidi: la sessualità smette di essere una scelta nel momento in cui la scelta diventa l’emozione. Io ho incontrato una persona che mi ha emozionato, che fosse un ragazzo è del tutto irrilevante: in futuro potrebbe succedermi anche con una ragazza“. 

16 commenti su “Michele Bravi: “Mi sono innamorato di un ragazzo, sono fluido”

    1. Sul web si dice : ” sei la mia persona”..???
      L’ennesima cosa inesistente, inventata “ad usum frociorum”
      Nessuno nasce “persona”!
      Si nasce “uomo”o si nasce ” donna” E BASTA !!
      Se si è donna si può dire :”sei il mio uomo”, mentre se si è uomo si può dire :” sei la mia donna”, non l’ennesima puttanata : ” sei la mia persona..” !!!
      In natura NON ESISTE ” la persona “, esistono l’UOMO e la DONNA !!
      Questo in natura; nell’immaginazione costruita degli invertiti non lo so.
      Hai provato attrazione e che la provassi per un ragazzo è “assolutamente indifferente”..??
      Ah sì assolutamente indifferente?
      È così che si dice adesso ?
      È questo che si insegna ai poveri bambini disgraziati di questi tempi ? Normalità e anormalità sono indifferenti ?
      Se uno è innamorato di un ragazzo si chiama FLUIDO…??
      a casa mia se uno è innamorato di un ragazzo più che FLUIDO è FINOCCHIO !!
      altro che fluido

          1. Chissà perché ho la netta sensazione che alessio ed Alessio siano la stessa persona… appena “alessio” commenta ecco “Alessio” che controbatte… bipolarismo?! doppia personalità!? Forse! anzi Sicuramente ehehehe una visita alla neuro o un TSO non ti farebbe male 😉

          2. sono passati 35 minuti ed Alessio non risponde caso strano quando alessio scrive spunta sempre Alessio… oggi forse ha preso la pillolina all’ora giusta il nostro cucciolo eh :=)

      1. Ripeto….cosa ci fa lei in questo sito allora visto che disprezza cosi tanto i finocchi? Non si fa una domanda perche? Si ha sempre paura di scoprire quello che si sente realmente nel profondo…..A me dispiace molto per lei…Sembra cosi infelice…..Mi fa pena

  1. D’accordissimo sul coming out, però questa cosa del fluido ci sta un attimo sfuggendo di mano. Sta diventando quasi una moda questa fluidità, definirsi bisessuali dovrebbe essere la cosa migliore, e non farlo solo per evitare un’etichettatura mi sembra anomalo. Ricordo poi che fluido fa parte dell’identità di genere, non dell’orientamento sessuale, quindi mi pare abbastanza fuori luogo.

    1. Concordo con te Valium, ma detto in totale onestà, il caro Bravi già in passato aveva fatto trapelare una presunta omosessualità che poi in qualche modo aveva cercato di eclissare… ora con l’arrivo di Sanremo, il fatto che essere gay sembra la chiave d’accesso a qualsiasi cosa ( cosa che non condivido ma notando come vanno le cose nell’ultimo anno penso che sia diventata davvero una moda quella del gay/lesbica/bisex ecc) e tutte le fandonie di questo caso ecco che arriva la notizia… “Sono fluido (!?!) mi sono innamorato di un ragazzo” e poi sinceramente, senza offesa e lo dico da omosessuale, non è vero che un ragazzo etero si innamora di un altro ragazzo… se capita è perché c’e stata in passato già qualche “emozione” per il tuo stesso sesso… le cose non nascono dal pero… 🙂

    2. Beh se è fluido è fluido
      certo che vi sfugge di mano…
      sennò che…fluido è..?
      FLUIDO = parola di 6 lettere, iniziante per F e terminante per O
      ce n’è un’altra, un po’ più classica, con le stesse precise caratteristiche,
      un po’ più rispondente alla situazione : 6 lettere inizia per F e finisce con O..

  2. Beh se è fluido è fluido
    certo che vi sfugge di mano…
    sennò che…fluido è..?
    FLUIDO = parola di 6 lettere, iniziante per F e terminante per O
    ce n’è un’altra, un po’ più classica, con le stesse precise caratteristiche,
    un po’ più rispondente alla situazione : 6 lettere inizia per F e finisce con O..

Lascia un commento