NON TOLLERANZA, MA RISPETTO

di

"Siamo lontani dal momento in cui frocio non sarà più un'offesa". Intervista a Fiorella Mannoia, che, appena finito il tour invernale, è in partenza con quello estivo.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1092 0

MILANO – Fiorella Mannoia, la grande voce della canzone d’autore, ha terminato pochi mesi fa un tour di enorme successo, il più lungo della sua carriera, con più di cinquanta tappe ed un calendario che si è allungato di giorno in giorno. Lo spettacolo ha registrato il sold out in ogni piazza che ha toccato, costringendo spesso gli organizzatori a replicare i concerti nella stessa città. Instancabile, si sta preparando nuovamente a partire con un tour estivo: prima data il 19 luglio in provincia di Milano (il calendario completo in fondo a questa pagina). A Natale il DVD dello spettacolo e il Cd live. Noi nel frattempo l’abbiamo incontrata:
Ciao Fiorella, conosci gay.it?
Sì, sì certo, anche se non lo visito spesso.
In questi giorni si è tornati a parlare molto della pirateria musicale e della diffusione della musica in rete, qual’è il tuo punto di vista?
Per quanto riguarda la rete, penso che in realtà è ormai un fenomeno grande come il mare, che non si può più arginare. Dovrà per forza cambiare qualcosa. Non so dire in che senso. Forse la proposta di Bob Dylan in cui ognuno può scaricarsi la sua compilation a pagamento, chi lo sa? Sicuramente c’è da dire che i fans, uso questo termine anche se non mi piace, sono in ogni caso attaccati al prodotto. A me personalmente non credo che la cosa danneggi più di tanto. Quello che danneggia di più è sicuramente la pirateria. Ma poi che dire quando è la stessa Sony che vende i cd e pure i masterizzatori!
E delle chat invece cosa ne pensi?

Qualche volta ci vado. È un bel mezzo, soprattutto per mettere in comunicazione le persone distanti. Certo sarebbe una tristezza se uno stesse tutto il giorno davanti al PC senza incontrarsi e misurarsi con le persone. Ci vuole moderazione come in tutte le cose.
Il successo ha cambiato la tua vita?
Ma guarda, io sono una che ha avuto il successo pian piano, quindi mi ci sono potuta abituare. Il successo dà molte agevolazioni, per esempio se al ristorante non hai prenotato ti fanno accomodare lo stesso ecc. Io comunque non mi privo delle cose normali della vita, vado al supermercato, a fare la spesa, al cinema, non mi privo di niente. Certo, è vero, la gente ti riconosce, ma questo fa parte del nostro mestiere.
Tu, Fiorella, che hai dato voce alla grande canzone d’autore, cosa pensi dell’attuale panorama musicale italiano?
Ma, in Italia c’è un grande impoverimento, di idee soprattutto, e questo mi fa paura perché un impoverimento culturale è sempre stato poi, storicamente, un sintomo di decadenza. La cosa mi preoccupa molto, basta solo guardare quello che dicono e come parlano certi nostri politici.
A proposito di politica, come sai il movimento gay e lesbico italiano anche quest’anno ha organizzato un gay pride, a Bari precisamente. Tu cosa ne pensi?
Ero stata invitata a cantare per l’evento, ma non è stato possibile perché in quei giorni avevo le prove del tour estivo. Presente o meno, voglio comunque esprimere tutta la mia solidarietà! Penso che invece di criticare il gay pride e puntare il dito si dovrebbe guardare a certe volgarità che passano in televisione che sono molto peggiori di vedere due uomini o due donne che si baciano. Più che parlare di tolleranza dovremmo cercare di parlare di rispetto. Rispetto per ogni essere umano. Credo che quando la parola frocio o lesbica smetteranno di essere usate come offese forse avremo fatto molta strada, ma ho paura che siamo ancora ben lontani. Ci sono ancora molte discriminazioni dovunque e i gay e le lesbiche ne fanno ancora le spese.

Sai di essere molto amata dal pubblico gay?
Sì e mi fa piacere, moltissimo!
Tornando a parlare di musica, manchi da Sanremo da molti anni, ci tornerai?
Credo di no. Ormai è una manifestazione che con la musica ha poco a che fare. È una kermesse televisiva, importante certo, soprattutto per un giovane che vuole farsi conoscere, ed anche migliore di tante altre. Però è triste vedere che ci siano così tanti programmi televisivi che hanno un livello molto basso. Dove non si suona dal vivo, non si da spazio alla cultura musicale. Questo come dicevo prima è un sintomo preoccupante.

^SFIORELLA MANNOIA^s – TOUR ESTIVO
LE DATE
19 LUGLIO – CASTELLAZZO DI BOLLATE (MI) – VILLA ARCONATI
21 LUGLIO – CAMPIONE D’ITALIA (CO) – LUNGOLAGO
22 LUGLIO – MODENA – PIAZZA GRANDE
24 LUGLIO – VENEZIA – GIARDINO ESTIVO DEL CASINO’
25 LUGLIO – CODROIPO (UD) – VILLA MANIN
27 LUGLIO – ROMA – CENTRALE DEL TENNIS
28 LUGLIO – CASERTA S.LEUCIO – CORTILE BELVEDERE
29 LUGLIO – PAESTUM (SA) – I TEMPLI
31 LUGLIO – ESTE (PD) – ANFITEATRO DEL CASTELLO
1 AGOSTO – GARDONE RIVIERA (BS) – IL VITTORIALE DEGLI ITALIANI
2 AGOSTO – ZOAGLI (GE) – PIAZZA XXVII DICEMBRE
4 AGOSTO – MACERATA – SFERISTERIO
5 AGOSTO – TERRACINA – PIAZZA DEL MUNICIPIO
6 AGOSTO – LAGONEGRO (PZ) – CAMPO SPORTIVO
8 AGOSTO – DOLCEACQUA (IM) – CASTELLO, PIAZZA SAN FILIPPO
11 AGOSTO – SIENA – FORTEZZA MEDICEA
12 AGOSTO – MARINA DI PIETRASANTA (LU) – LA VERSILIANA
16 AGOSTO – MANDURIA (TA) – PARCO ARCHEDA
17 AGOSTO – OTRANTO (LE) – FOSSATO DEL CASTELLO
20 AGOSTO – ROCCELLA JONICA (RC) – ANFITEATRO DEL CASTELLO
22 AGOSTO – CALTAGIRONE (CT) – VILLA COMUNALE
24 AGOSTO – PALERMO – TEATRO DI VERDURA
27 AGOSTO – CATTOLICA (RN) – ARENA DELLA REGINA
29 AGOSTO – CAGLIARI – ANFITEATRO ROMANO
30 AGOSTO – MACOMER (NU) – CAMPO SPORTIVO
6 SETTEMBRE – MONTECATINI (PT) – PIAZZA DELLA TORRETTA
7 SETTEMBRE – TORINO – LINGOTTO
13 SETTEMBRE – REGGIO CALABRIA – PIAZZA DEL POPOLO
Altre date sono in via di definizione

di Francesco Belais

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...