Rufus: “Non sono blasfemo”. E Fiorello annuncia il coming out di Fazio

Non si placano le polemiche sull’esibizione di Rufus Wainwright a Sanremo. E intanto Fiorello annuncia il (finto) coming out di Fabio Fazio, nella terza puntata.

E’ attesa per questa sera la contestata performance sanremese di Rufus Wainwright, il cantautore canadese accusato di blasfemia. E le polemiche, a poche ore dall’esibizione non si placano. Dopo i sit-in e le proteste delle associazioni cattoliche radicali, a intervenire sulla questione è lo stesso Rufus. “Triste che uomini di chiesa siano così indietro rispetto a papa Francesco – ha dichiarato il cantante -. La canzone è una metafora di un mondo dove le persone gay hanno gli stessi diritti degli eterosessuali”.

E in un Festival che è partito con i colpi di scena, tra il sipario che non si apre, lo show di Grillo e gli operai che minacciano di lanciarsi sul palco, dai microfoni di Vanity Unfair, il talk show di Vanity Fair a margine della kermesse musicale, Fiorello annuncia: “Fazio è gay e farà coming out alla terza serata. E la Littizzetto sta provando a fargli cambiare idea e gliela vuole dare, ma lui non la vuole”. Un’anticipazione ironica, s’intende, ma se ci fosse davvero un coming out a Sanremo?

Ti suggeriamo anche  Tiziano Ferro: "Il coming out vip può essere un messaggio positivo"