TOMMY VEE: «DIVENTERÒ UN REGISTA DI PORNO»

Ex GF4, faccia da bravo ragazzo e una vaga somiglianza con Mark owen dei Take That. Il bel dj veneziano ci parla dei suoi progetti e della nuova compilation. E non nasconde la passione per…

A tre anni dalla sua partecipazione al Grande Fratello 4 Tommaso Vianello, in arte Tommy Vee è il dj dei club più esclusivi d’Italia. È un’estate trionfale quella che aspetta il bel Tommy: suo il remix del nuovo singolo di Paola e Chiara. E poi: apertura del mega concerto di Laura Pausini allo stadio Meazza il 2 Giugno, e una nuova compilation dal titolo Gorgeous.

Un inizio estate piena di soddisfazioni personali a partire dal remix del nuovo singolo di Paola e Chiara, Second Life, in rotazione nelle radio a partire da venerdi scorso

Si, una gran bella soddisfazione. Spero che sia una piacevole sorpresa anche per voi, perché so che amate molto Paola e Chiara.

Com’è nata la vostra collaborazione?

Dopo la realizzazione del loro nuovo singolo le sorelle Iezzi mi hanno contattato su My Space per dirmi che avevano fatto una canzone dal sound europeo e con il testo in inglese, e mi hanno chiesto se volevo remixarla. Pensa che per farmi capire che erano veramente loro mi hanno dato delle parole in codice.

E tu?

Io ho accettato subito. In realtà sapevo già che mi stimavano come dj e anche io ho sempre provato una discreta simpatia ed un ottimo giudizio per come si presentavano. Intendo dire che mi piace tutto il ‘pacchetto Paola e Chiara’: la loro immagine, il loro gusto, e ciò che hanno scelto di cantare.

Quale è la tua canzone preferita del duo Iezzi?

– inizia a cantare, ndr- «dai che magari ci vediamo questa sera… andiamo dove vuoi», mi piaceva da impazzire questa canzone e mi ricordava un pezzo di Battisti. Credo però che non abbia avuto il successo che meritava. Sai che non mi ricordo il titolo…

Dovrebbe essere ‘Amore mi dai’

Bravo! Tra le canzoni dance la mia preferita è Vamos a Bailar, forse quella che avrei voluto remixare, sia per quello che ha rappresentato sia perché per un disc jockey è un pezzo bomba.

A parte Paola e Chiara quali altri pezzi ti piacerebbe remixare?

Nell’ambiente musicale correva voce che Madonna mi avesse cercato per un remix. Non so se sia vero ma mi piacerebbe moltissimo!

Adesso non c’è molta differenza tra le serate etero e quelle gay, ma fino a qualche anno fa le serate più fashion e più di buon gusto erano territorio esclusivo del mondo omosessuale.Mai dire mai, no?

Ti suggeriamo anche  Arshad Khan: “Vi racconto il documentario sul coming out con mio padre"

Già, come successe a Giulio Vasquez, il più bravo dj (gay) di New York. Madonna gli aveva lasciato un messaggio nella sua segreteria telefonica. Il messaggio diceva : «Hi Julio, this is Madonna, call me Miami!». E lui ha inciso un disco con questa registrazione aggiungendo: «If Madonna calls, I’m not here». Era molto divertente che lui dicesse "se Madonna mi chiama, io non ci sono".

Magari potresti provare a remixare un pezzo della Carrà. Tiziano Ferro le ha dedicato una canzone e tu potresti curare i remix dei suoi successi?

Raffaella Carrà ha rappresentato per l’Italia e per l’America latina quello che oggi rappresenta Madonna. È una vera star, un’icona assoluta, ma soprattutto una donna con le palle. Mi piace moltissimo quella canzone che fa: -inizia a cantare, ndr- «na na na na na na». Rumore è una canzone bellissima.

Serate nei locali gay?

15 anni di serate nelle disco come dj, ma mai in un locale gay. Diciamo però che nelle serate più trendy che ho fatto la componente omosessuale è sempre stata presente soprattutto a livello organizzativo. Adesso non c’è molta differenza tra le serate etero e quelle gay, ma fino a qualche anno fa le serate più fashion e più di buon gusto erano territorio esclusivo del mondo omosessuale. Se volevi fare cose di un certo livello dovevi farle o per loro o con loro.

L’altro evento importante che ti riguarda è l’apertura del concerto di Laura Pausini il 2 Giugno al Meazza. Sei emozionato?

È una figata! Mai nessun artista italiano ha permesso a un dj di aprire il suo concerto, e sono più che mai emozionato ed orgoglioso di farlo per Laura, un’artista a livello internazionale oltre che la nostra più importante bandiera musicale all’estero. In questo momento gode di un successo e di una credibilità senza eguali, basti pensare al suo duetto con Michael Bublè. Suonerò davanti a 70.000 persone!

E poi sta per arrivare la tua compilation..

Tra venti giorni circa uscirà Gorgeous, il mio nuovo album, che è anche il titolo della serata di Ibiza per la quale lavoro. Ibiza è una delle patrie del mondo omosessuale.

Ti suggeriamo anche  Madame X di Madonna: la quintessenza del suo trasformismo scenico e musicale

La tua partecipazione al GF risale ormai a tre anni fa. Oggi per te è un momento d’oro. Quanto del tuo successo devi a quella esperienza televisiva?

Mi è servito, ma non credo sia stato determinante per il mio lavoro come dj. Pensa che prima della firma del contratto ci stavo ripensando, perché credevo che partecipare al Gf mi avrebbe danneggiato la carriera.

E allora perché hai deciso di farlo?

Il Grande Fratello è un gioco a premi, e va vissuto come tale. Una volta che decidi di partecipare devi cercare di arrivare fino alla fine. Si sbaglia se lo si prende come un mezzo per diventare famosi. Bisogna  viverlo con spirito agonistico e con la voglia di arrivare fino alla fine.

E dei nuovi Grandi Fratellini chi ti è piaciuto di più?

Ci credi se ti dico che non l’ho mai visto quest’anno?

In ogni edizione del GF si è parlato di una presenza gay, anche se poi mai nessuno si è dichiarato, nonostante per qualcuno fosse palese la sua gayezza. Come mai?

Ma secondo te ce n’erano?

Secondo me si, ma vorrei saperlo da te.

Secondo me non c’erano gay. Nel 2007 non si dovrebbe avere paura di dichiararlo.

Eppure ancora accade!

Io non riesco a capire perché c’è gente che ancora oggi si nasconde. In ogni caso non mi sento di mettere in dubbio le verità degli altri.

Ti senti ancora con Carolina Marconi? Eravate una bella coppia

Abbiamo un ottimo rapporto e ci sentiamo spesso. Sono amico anche del suo attuale fidanzato.

A proposito di amore, ci sono news?

Non ne ho, sono single. Se devo essere sincero non amo molto parlare della mia vita privata.

Gira voce che tu sia un Casanova?

Macchè Casanova, sono una casa vecchia!

DVuoi dirmi che un bel ragazzo come te, con la fama del dj di successo e la popolarità data dal Grande Fratello, non cucca in disco?

Non è per vantarmi, ma non ho mai avuto problemi con le donne neanche prima di partecipare al GF.

Ti suggeriamo anche  Dshock: non solo nightlife ma anche arte e moda per il mondo dei club kids

E se è un maschietto a strizzarti l’occhio?

Restituisco l’occhiolino. Mi lusingherebbe come se lo facesse una donna.

Un sogno nel cassetto di Tommy Vee?

Lavorare nel cinema. Mi piacerebbe molto realizzare una colonna sonora.

Tra dieci anni ti vedi ancora con le cuffie dietro una consolle?

Perché no. Oggi i dj più affermati superano quasi tutti i 40 anni, molti arrivano anche a 50. Non c’è un limite di età nel mio lavoro.

Se dovessi preparare una scaletta ideale in una serata gay con che pezzo inizieresti e con quale chiuderesti la serata?

Inizierei con quei brani con cui ti assicuri di coinvolgere tutti. Personalmente la parte più estrosa della musica l’affronto sempre a fine serate, quindi per una festa gay metterei un ballet dance di Donna Summer per poi proseguire con Barbara Streisand.

Ma sai che ci hai preso in pieno? Così ci fai insospettire davvero

Ma sai che nella casa del Grande Fratello girava voce che fossi gay, e tutto a causa della mia grande passione per le Drag-Queen, che gli autori mi fecero trovare nella suite. Io impazzisco per le Drag, perché le trovo assolutamente divertentissime.

Insomma la passione per Paola e Chiara c’è, la sensibilità anche, per di più esci pazzo per le Drag-Queen…non c’è più altro da aggiungere mi pare?

No dai, scherzi a parte voglio raccontarti questo episodio carinissimo di quando avevo 20 anni. Stavo con una modella di Miami, e suo cugino era un parrucchiere gay, un vero personaggio. Grazie a lui io e la mia ragazza riuscivamo ad entrare nei più bei locali gay del posto. Li ho visto dei meravigliosi spettacoli  di Drag-Queen.

Un ultima curiosità. Durante il Gf4 la tua ex ragazza Carolina Marconi insieme a Katia, ora moglie del bel Ascanio, si sono scambiate tenere effusioni ed un bacio saffico con tuo grande stupore. Vero?

Ma quale stupore! Ero io il regista di questo set hard- saffico.

Ecco cosa potresti diventare tra dieci anni: un regista di film lesbo-hard…

– la sua risata è davvero incontenibile, ndr – Ma guarda, se questo non diventa il titolo della mia intervista, è matematico!

di Michele Sabia