TUTTI PAZZI PER LE QUEENTASTIC

di

La canzone "Absolutely Fabulous" è diventata la colonna sonora della gaya estate 2006 del Mamamia di Torre del Lago. A cantarla un duo di drag queen, le Queentastic.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
4036 0

Sotto la parrucca e dietro il trucco si celano Geir Lillejord e Dean Erik Andersen. Con questa canzone hanno partecipato al Melodi Grand Prix, selezione norvegese per partecipare all’Eurovision Song Contest che si è svolto ad Atene. Pur avendo guadagnato un lusinghiero terzo posto non sono riuscite ad arrivare in Grecia. In compenso dopo il successo ottenuto nei Paesi Scandinavi sono diventate popolari e sono adorate in Italia dopo che Regina Miami e Markesa hanno scelto la loro canzone come sigla per questa nuova estate del Mamamia. Per chi ancora non la conoscesse e per chi vuole risentirla all’infinito diamo anche la possibilità di scaricare gratuitamente la loro canzone. In agosto le Queentastic parteciperanno al Friendly Versilia-Mardi Gras. Ne abbiamo approfittato per fare una chiacchierata, assolutamente favolosa, con Dean Erik.

Perché avete deciso di prendere parte al Melodi Grand Prix?

Sono stato un fan del MGP da quando ero bambino, e sognavo di prendervi parte. Mi piace la musica, mi piace cantare e adoro fare spettacolo, quindi, quando ci è stata data la possibilità di partecipare ho detto: Certamente!

Non pensi che sia un po’ strana l’idea che una Drag Queen canti? Siamo abituati a vedere Drag che interpretano meravigliosi playback, mentre voi siete qualcosa di nuovo, cantate (e pure bene).

Non è proprio la cosa più comune che due Drag Queen cantino, ma volevamo portare il nostro spettacolo ad un livello superiore. E’ duro stare al top dello show-business, devi lavorare sodo e fare un prodotto sempre migliore. Il fatto di cantare è stato un grosso vantaggio per noi.

Cosa pensate delle altre Drag Queen?

Abbiamo fatto spettacoli in molti posti, Paesi Scandinavi, Europa e New York, dunque abbiamo visto molte Drag Queen. Alcune brave, altre pessime. Sono ancora affascinato dalle altre Drag e quando mi capita di essere in una nuova città vado a vedere sempre i loro spettacoli.

Cosa ha significato per voi partecipare al MGP? Come ha cambiato la vostra vita?

La partecipazione al MGP è stata un’esperienza che ricorderò per il resto della mia vita, è stato sicuramente uno dei momenti più belli. Per noi ha significato anche molta più pubblicità e l’essere riconosciuti come artisti professionisti. Per essere un artista ti servono public relations e ne abbiamo ottenute molte. Grazie al MGP abbiamo ottenuto molti “agganci”.

Il titolo della vostra canzone è “Absolutely Fabulous” (Assolutamente favolose), il testo è un inno alla moda ed è molto queer, molto gay.. Com’è nata questa canzone? Perché avete scelto questo titolo?

Geir ed io siamo state scoperte a Bergen, in Norvegia, quando abbiamo partecipato ad un concorso musicale. Era l’aprile del 2005. Tra il pubblico c’era un ragazzo che cercava un gruppo di drag per cantare una canzone che aveva scritto per il MGP. Ci incontrammo e si presentò con una prima canzone a cui dicemmo di no. Un po’ di tempo dopo ci venne presentata “Absolutely Fabulous” e ce ne siamo innamorate al primo ascolto. Il testo si addice perfettamente a noi, sapevamo che sarebbe stata una canzone che avremmo potuto interpretare perfettamente e con cui ci saremmo divertiti molto. E anche una canzone perfetta per delle Drag Queen. Il testo è stato scritto da Gerard Borg, un noto autore di Malta, ha scritto diverse canzoni per l’Eurovison Song Contest. Il compositore è Thomas G:son, un popolare e conosciuto compositore svedese, è l’uomo che sta anche dietro a Carola che con la sua canzone “Invincible” ha partecipato all’Eurovision in rappresentanza della Svezia.

Voi siete norvegesi, cosa ne pensate del fatto che, dall’altra parte dell’Europa, c’è un locale gay, il Mamamia, dove le persone conoscono e impazziscono per la vostra canzone?

E’ sorprendente essere all’improvviso “popolari” anche in altri paesi oltre alla Norvegia. Sapere che i gay in Italia amano la nostra canzone, e che il popolo del Mamamia balla la nostra canzone è fantastico! Siamo molto onorati.

Cosa significa per te “essere Drag Queen“?

Continua in seconda pagina^d

Cosa significa per te “essere Drag Queen“?

Essere Drag Queen per me è essere un attore. E’ divertente e ho sempre sognato di stare su un palco. Prendo il mio lavoro molto seriamente e ho un estremo rispetto per “l’industria delle Drag Queen“. Essere una Drag Queen è un lavoro a tempo pieno e devi lavorare davvero duramente per essere al top.

In gruppo vi chiamate Queentastic, ma che nomi da drag usate singolarmente?

Non usiamo nomi da drag. Usiamo i nostri veri nomi. Ma nella comunità gay qui a Oslo io sono conosciuto come “DivaDean” e Geir come “Erotica”. Ma di solito non usiamo questi soprannomi in pubblico.

Da quanto tempo sei una Drag Queen? Come hai deciso di iniziare?

Faccio la Drag Queen da ben dieci anni. Sono sempre stato affascinato dagli spettacoli delle altre Drag, così quando sono stato scoperto in un locale a ballare e mi è stato chiesto di prender parte allo spettacolo, ho detto: sì! Non mi sono mai pentito di questa scelta, mi sono divertito un sacco in questi anni.

Fare la Drag è il tuo unico lavoro o ne hai anche un altro in abiti maschili?

Oltre ai miei spettacoli sono anche truccatore. Ho anche una lunga carriera da barista. So come preparare degli ottimi drink.. CIN CIN!

Fate anche uno show nei locali, che tipo di spettacolo è il vostro?

Il nostro show consiste in costumi favolosi, balli, imitazione di gente famosa: Madonna, Kylie, Cher, Tina Turner, Anastacia, Whitney Houston e altre… Inoltre cantiamo, ci piace molto fare cose dal vivo. I nostri spettacoli hanno qualcosa del vecchio stile drag e anche molte cose nuove. Geir è il costumista, ed è molto creativo. E’ veramente uno stilista.

“Absolutely Fabulous” è un unicum nella vostra carriera o pensate di continuare a cantare altre canzoni?

Stiamo già parlando con Thomas G:son per fare una nuova canzone per il MGP del prossimo anno, quindi quest’estate registreremo una nuova canzone e speriamo che riesca a partecipare al MGP 2007. E ovviamente speriamo di pubblicare un album nel prossimo futuro.

Com’è la vita gay in Norvegia? Raccontaci qualcosa…

La vita gay in Norvegia è poca cosa; nella nostra capitale, Oslo, abbiamo solo 3 locali gay. E’ ancora difficile essere gay fuori dalla grandi città e così molti gay si trasferiscono nella capitale per poter vivere un po’ meglio la loro vita da gay. In Norvegia è permesso sposarsi se sei gay, e questo è positivo. Il governo sta ancora dibattendo sul diritto dei gay ad adottare bambini… è una lunga battaglia…

Figurati, noi non abbiamo neanche i Pacs! Ad agosto sarete in Italia per partecipare al Friendly Versilia-Mardi Gras. Cosa pensi di questa futura esperienza? Cosa ti aspetti?

Non siamo mai stati in Italia e non vediamo l’ora di partecipare al Mardi Gras di Torre del Lago. Sono sicuro che ci divertiremo tantissimo. Mi piace conoscere nuova gente e mi piace fare spettacolo. Quindi è il massimo! Incrociamo le dita! Speriamo anche di trovare qualche contatto, perché ci piacerebbe andare in giro a visitare il vostro Belpaese.

Almeno sulla cartina, Norvegia e Italia sono piuttosto distanti. Cosa conosci del nostro paese? Che tipo di differenze pensi che ci siano?

Non sono mai stato in Italia prima, ma ho sognato di venirci per tutta la vita. Ciò che mi piace dell’Italia è la cucina e mi piace la gente italiana. Al liceo ho seguito un corso di arte e ho letto molto a proposito del vostro fantastico patrimonio artistico e dei musei che voglio sicuramente visitare. Non vedo l’ora di scoprire di più del vostro paese. Alcune differenze tra i norvegesi e gli italiani… penso che gli italiani si godano di più la vita. Apprezzate le cose buone della vita e avete forti valori familiari. Avete molto più rispetto per gli anziani e siete più romantici dei norvegesi, cosa che , comunque, non vedo l’ora di sperimentare in prima persona! Perché adoro gli uomini italiani!

Avete un ragazzo?

Siamo entrambi single, felici e meravigliosi uomini (sorride NdR). Forse l’uomo dei miei sogni è in Italia? Preparatevi perché sono determinato nel venirlo a cercare!!!

Qual è il tuo più grande sogno nella tua vita privata e in quella professionale?

Sogni per il futuro… fondamentalmente essere felici e godersi la vita. Certamente spero che la mia carriera raggiunga il top, magari di vincere il MGP il prossimo anno. Sarebbe un sogno che diventa realtà! Un altro sogno è certamente trovare un uomo con cui poter invecchiare. Sono un inguaribile romantico e mi piacerebbe sposarmi un giorno. Ma il mio sogno più grande sarebbe andare ad Hollywood e diventare una star del cinema. Staremo a vedere..

Come ti vedi tra 20 anni?

Tra 20 anni, favolosamente innamorato e con una splendida carriera. Non in Norvegia ma nel mio attico a New York e in vacanza in giro per il mondo! E’ una dura vita ma qualcuno deve pur farla! (sorride NdR)

Quali sono i tuoi prossimi progetti lavorativi?

Quest’estate dobbiamo lavorare alla nostra nuova canzone. E inoltre saremo in giro per i Paesi Scandinavi con il nostro show. Andremo in Svezia, Islanda e… sì, Italia!

Assolutamente favolosa!

Grazie!

Guarda le Queentastic “in azione” al MGP

Scarica il singolo di Absolutely Fabulous

Clicca qui per discutere di questo argomento nel forum Musica.

di Gian Luca Pacini

Guarda una storia
d'amore Viennese.

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...