Anche il rapper Murs a favore dei matrimoni gay

Video con bacio gay, maglietta pro-matrimoni e un omicidio-suicidio finale contro l’omofobia. E’ il video del rapper Murs, il terzo dopo Will Smith e Jay-Z e il coming out di Frank Ocean.

Sembrano lontani i temi in cui il rap era da considerare un genere musicale omofobo. Lontani i testi in cui Eminem urla froci e fa battute grevi sul mondo gay. Aumentano infatti le prese di posizione in favore dei matrimoni per le persone dello stesso sesso proprio dai protagonisti musciali di quel mondo, a cominciare da Will Smith e Jay-Z. Oggi è il turno di un altro rapper a shcierarsi a favore di questa battaglia. Si tratta di Murs, all’anagrafe Nick Carter, che nel video del suo ultimo brano bacia un ragazzo, veste una maglietta con la scritta "Legalize Gay" e mette in scena un suicidio contro l’omofobia.