Beyoncé dedica il suo GLAAD Award allo zio gay morto di AIDS – video

Grande commozione durante la cerimonia, che ha visto una dedica alla zio morto di AIDS e alla madre di Jay-Z, dichiaratasi lesbica lo scorso anno.

Beyoncé e il marito Jay-Z hanno partecipato alla 30esima edizione dei GLAAD Media Awards per ritirare il premio Vanguard Award, vinto per il loro impegno nel sostenere la comunità LGBT. Durante la premiazione presso il Beverly Hilton di Los Angeles, Beyoncé ha voluto ricordare lo zio, il quale è morto di AIDS.

Commosso, ha dedicato il premio allo zio Johnny, perché

era l’uomo gay più incredibile che abbia conosciuto. È stato fondamentale nella crescita mia e di mia sorella.

Beyoncé dal palco: “I diritti LGBT sono diritti umani

Queste le parole della cantante.

Ha vissuto nella verità, è stato coraggioso e sfrontato in un periodo in cui questo paese non era così accogliente. Assistere alla sua battaglia contro l’HIV è stata una delle esperienze più dolorose che abbia mai vissuto. Spero che il suo sacrificio possa servire ad aprire dei sentieri per i giovani che vivono liberamente la loro vita. I diritti LGBTQ sono diritti umani.

Ha ceduto la parola al marito Jay-Z, anch’esso coinvolto sentimentalmente nella comunità LGBT. Difatti, l’anno scorso la madre di Jay-Z ha dichiarato ufficialmente di essere lesbica. Lo ha annunciato proprio attraverso una canzone, cantata dal figlio rapper. Gloria Carter è stata anch’essa premiata con un GLAAD Awards, nel 2018. Nel suo discorso, il cantante hip-hop ha detto:

Grazie, GLAAD, per questo premio straordinario e per averci voluto questa sera. La vita, questo lungo cammino, è fatta di alti, bassi e momenti in cui serve imparare tanto. Questa è una notte meravigliosa e io voglio onorare mia madre che ha ricevuto un premio lo scorso anno. Seguirò le sue orme nel continuare a diffondere amore, accettazione e il suo meraviglioso messaggio alla fine della canzone Smile (il brano in cui ha parlato dell’orientamento sessuale della madre, ndr). Grazie per avermi permesso di raccontare la sua storia. 

Televisione

Un Posto al Sole, la scena contro la transfobia con Vittoria Schisano protagonista – VIDEO

Vittoria Schisano ricorda sui social quanto sia difficile convivere con l'omotransfobia. Un posto al Sole sempre più serie LGBT d'Italia.

di Federico Boni