Eminem guarisce e ringrazia Sir Elton: “Mai più omofobia”

Il rapper di Detroit, che spesso è stato accusato di omofobia per i suoi testi, è uscito dalla dipendenza da psicofarmaci grazie ad Elton John ed ha promesso che toglierà quelle frasi dai brani.

^f1Una pesante dipendenza dagli psicofarmaci e dal metadone è l’ultima battaglia vinta dal noto rapper statunitense Eminem che non è certo famoso per i suoi testi gay-friendly. Anzi, più volte nei suoi testi sono contenuti insulti omofobi e istigazioni alla violenza contro le persone lgbt.

Ma il destino ha voluto che a stargli vicino e ad aiutarlo più di tutti nell’anno in cui ha combattuto contro la sua dipendenza sia stata una delle icone gay più famose al mondo. Stiamo parlando di Sir Elton John che da un po’ di anni a questa parte pare essere diventato il buon samaritano di artisti e cantanti in crisi d’astinenza.

^rf2Per ringraziare Elton John per quanto ha fatto per lui, Eminem ha promesso che toglierà tutti i versi contro i gay e le persone lgbt dalle sue canzoni, a cominciare da quell’Elevator in cui “faggots” (froci, in slang americano) viene usato per denigrare tre personaggi dello spettacolo statunitensi dichiaratamente gay.

Elton John, per la verità, ha cercato in alcune circostanze di difendere Eminem dalle accuse di omofobia definendo i versi sotto accusa come “humor inglese”. I due, poi, si sono esibiti insieme sul palco dei Grammy Awards nel 2006 cantando in coppia Stan. Ecco il video.

 

Ti suggeriamo anche  Omofobia in Russia, canale televisivo offre biglietti ai gay per lasciare il Paese