Tutto pronto per l’Eurovision 2012, Zilli favorita

Al via questa sera la prima delle due semifinale dell’Eurovision Song Contest. L’Italia direttamente in finale con Nina Zilli, favorita secondo i bookmakers. Voci di Gay Pride, sale la tensione a Baku

^f1Parte tra le favorite Nina Zilli che rappresenterà l’Italia all’Eurovision Song Contest che quest’anno si svolgerà a Baku, in Arzebaijan. Stando al bookmaker inglese Stanleybet, infatti, la Amy Winehouse di casa nostra con la sua "L’amore è femmina" è quotata a 8.00 e ha tutte le carte in regola per portare a casa un trionfo, degno seguito del secondo posto di Rafale Gualazzi dello scorso anno. La sua rivale più accanita sarebbe la rappresentante della Svezia, Loreen che sarebbe quotata a 3.25 con la sua Euphoria.

^rf2Ma dovremo aspettare la serata finale di sabato 26 maggio per vedere l’esibizione di Nina Zilli perché l’Italia, insieme a Regno Unito, Spagna, Francia, Germania e Arzebaijan, ovvero il paese ospitante e i maggiori contribuenti della Europena Broadcasting Union. 

I rappresentanti degli altri stati inizieranno, invece, con la semifinale di questa sera che vedrà in gara Montenegro, Islanda, Grecia, Lettonia, Albania, Romania, Svizzera, Belgio,Finlandia, Israele, San Marino, Cipro, Danimanrca, Russia, Ungheria, Austria, Moldova e Irlanda.

La seconda seminfinale si svolgerà giovedì quando si confronteranno Serbia, Macedonia, Bielorussia, Paesi Bassi, Malta, Portogallo, Ucraina, Bulgaria, Slovenia, Croazia, Svezia, Georgia, Turchia, Estonia, Slovacchia, Norvegia, Bosnia, Lituania.

^f3Solo dieci paesi per ogni semifinale potranno passare il turno e accedere alla finale. Le due semifinali si possono seguire su Rai5 con il commento rispettivamente di Federica Gentile e di Filippo SOlibello insieme a Marco Ardemagni, mentre la finale andrà in ona su Rai 2. Chi preferisce lo streaming senza commento, può optare per il sito ufficiale dell’Eurovision.

Ti suggeriamo anche  "Grazie, Signor Jigglypuff!" ovvero il nostro primo amico gay sullo schermo

Ma mentre i preparativi fervono e i cantanti riscaldano le corde vocali e fanno le ultime prove costume, la tensione in Arzebaijan sale.

^rf4A peggiorare la situazione una voce secondo la quale il governo locale avrebbe autorizzato un Gay Pride in contemportanea allo svolgimento della manifestazione canora. La voce sarebbe stata diffusa dall’Iran, paese con il quale l’Arzebaijan vive un momento di tensione. Le autorità di Baku hanno accusato Teheran di diffondere volutamente voci false per mettere in imbarazzo le autorità locali.