Napoli: ennesimo episodio di violenza omofobica

E’ avvenuto a novembre ed ora lo denunciano due ragazzi. Il supporto di Arcigay Napoli.

E’ avvenuto di nuovo, a Napoli, a fine novembre scorso, ma le vittime hanno trovato il coraggio di presentare denuncia solo stamattina.. Si tratta dell’ennesimo caso di omofobia, successo al Molo Pisacane di Napoli. Vittima Simone, un ragazzo di Ischia, e il suo compagno Daniele di Napoli.

I due ragazzi si stavano salutando prima che Simone salisse sul traghetto che lo avrebbe riportato ad Ischia, quando un inserviente ha cominciato a infastidirli. Alla reazione stizzita di Simone – che non era la prima volta che veniva infastidito dall’uomo –, sono partiti da parte dell’inserviente una sfilza di improperi e poi due schiaffi. Risultato: una catenina spezzata, occhiali rotti e, soprattutto, una lacerazione del timpano diagnosticata due giorni dopo al Pronto Soccorso di Ischia.

A distanza di qualche settimana i due ragazzi hanno deciso di denunciare l’uomo ai Carabinieri e hanno voluto soprattutto portare all’attenzione dell’opinione pubblica quanto avvenuto, raccontandolo ai microfoni di Fanpage Napoli.

“Questa denuncia – dichiara Antonello Sannino, presidente di Arcigay Napoli –all’associazione, alle forze dell’ordine e alla stampa dimostra quanto la comunità lgbt napoletana scomunitàancipata, soprattutto nella fascia più giovane che denuncia con maggior frequenza sia le aggressioni gravi che gli episodi quotidiani in famiglia o a scuola”.

Attualità

La Polonia potrebbe avere il suo primo presidente favorevole ai diritti LGBT: conosciamo Rafał Trzaskowski

E' Rafał Trzaskowski, già sindaco di Varsavia. Una possibile svolta per la Polonia omofoba che tristemente conosciamo.

di Alessandro Bovo