Omosessuali filippini temono nuovo Pontefice

Gli omosessuali filippini temono che la Santa Sede prosegua con il nuovo pontefice Benedetto XVI, la sua politica di condanna dei gay.

Facebook Twitter Messenger Whatsapp

MANILA – Gli omosessuali filippini temono che la Santa Sede prosegua con il nuovo pontefice Benedetto XVI, la sua politica di condanna dei gay sperando in un intervento divino per modificare le opinioni del nuovo Papa, conservatore, sul tema.

L’Organizzazione progressista dei gay (Progay), principale gruppo di difesa degli omosessuali filippini, paese a maggioranza cattolica, ha inviato oggi i suoi auguri al nuovo papa ricordando che il Vaticano ha “una lunga storia di repressione dei gay nella Chiesa“.

Il portavoce del gruppo, Mykhel Falguera, ha detto che “i nostri migliori auguri al nuovo Papa sono moderati dal timore di assistere alla condanna del Vaticano nei confronti degli omosessuali, delle lesbiche, dei bisex e dei transessuali nel mondo”.

Omofobia

Varese, primario al paziente sedato: “Non è giusto perdere tempo per curare questi fr*ci” – SOSPESO

Follia omofoba da parte di un primario in sala operatoria. Denunciato dai colleghi, è stato sospeso.

di Federico Boni