Pizzo Calabro: sì al registro delle unioni civili

A Pizzo Calabro la giunta comunale di centrosinistra ha approvato la delibera che prevede l’istituzione del registro delle unioni civili per le coppie di fatto, sia eterosessuali sia omosessuali.

PIZZO CALABRO (Vibo Valentia) – Mentre in Italia ed in parte dell’Europa è polemica, a Pizzo Calabro, cittadina turistica sulla costa vibonese, la giunta comunale di centrosinistra ha approvato la delibera che prevede l’istituzione del registro delle unioni civili per le coppie di fatto, sia eterosessuali sia omosessuali. E’ il primo comune in Calabria, uno dei primi in Italia, ad aver portato a termine un atto di scottante attualità.

“E’ un segnale di civiltà a passo con i tempi – ha detto l’assessore alle politiche sociali e pari opportunità, Francesco Feroleto De Maria – in linea con quanto deciso nel luglio dello scorso anno. Sappiamo che questa decisione crea alcuni malcontenti, ma la nostra azione va avanti in linea con quello che è il nostro programma politico ed amministrativo”.

Ti suggeriamo anche  Unione civile tra cittadino italiano e cittadino extracomunitario: un caso “senza precedenti” con lieto fine
Attualità

Prima casa insieme dopo aver finto per 13 anni di essere cugini, la gioia del regista indiano e del fidanzato

Per non suscitare clamore tra i vicini e non avere problemi con l'affitto, Apurva Asrani e Siddhant Pilla hanno finto di essere cugini per 13 anni. Ora, finalmente, possono presentarsi a tutti come fidanzati.

di Federico Boni