Adam Rippon primo atleta USA dichiaratamente gay a qualificarsi per un’Olimpiade invernale

di

Alle Olimpiadi di Pyeongchang, in Corea del Sud, Adam Rippon farà la storia.

CONDIVIDI
23 Condivisioni Facebook 23 Twitter Google WhatsApp
3969 4

Adam Rippon, 28enne pattinatore artistico della Pennsylvania, è diventato il prima atleta USA dichiaratamente gay a qualificarsi per un’Olimpiade invernale.

Nel corso delle passate edizioni avevamo visto altri sportivi gay gareggiare, come Johnny Weir e Gus Kenworthy, ma entrambi hanno fatto coming out soltanto dopo aver preso parte alla manifestazione. Rippon, invece, è ‘uscito dall’armadio’ nel 2015.

Al suo fianco troverà Nathan Chen e Vincent Zhou, in rappresentanza del pattinaggio per gli Stati Uniti d’America. Le Olimpiadi invernali si terranno a Pyeongchang, in Corea del Sud, dal 9 al 25 febbraio. Oltre a Rippon anche Kenworthy, 26enne sciatore freestyle che ha fatto coming out nell’ottobre 2015, potrebbe partecipare all’evento sportivo, essendo ancora in corsa per la qualificazione. Nel 2014, a Soči, Kenworthy vinse una medaglia d’argento. Intervistato da GayStarNews, Rippon ha così parlato della propria omosessualità.

Essere gay non è ciò che mi definisce, ma è una parte importante di quello che sono e mi piace parlare del mio coming out perché da quel momento ho iniziato a capire chi fossi come persona“. “Questo è ciò che è importante, non l’essere gay, ma ad un certo punto – che tu sia etero o omosessuale – è necessario capire chi sei. Non puoi aver paura di chi sei o del tuo potenziale, e se non sai chi sei allora non puoi crescere”. “Qualche settimana fa mi hanno chiesto in un’intervistacom’è stato essere un atleta gay nello sport? E ho risposto loro che è esattamente come essere un atleta etero. Solo con le sopracciglia migliori“.

Leggi   Adam Rippon vuole incontrare Papa Francesco: 'è straordinario quel che dice'
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...