Irlanda, due ragazzi usano Grindr per picchiare e rapinare un uomo

di

I due, chiamati a processo, si sono dichiarati colpevoli e dovranno pagare un risarcimento di 4.000 euro.

grindr
CONDIVIDI
52 Condivisioni Facebook 52 Twitter Google WhatsApp
2843 0

Nuovi guai per un utente di Grindr: l’uomo, in visita in Irlanda, è stato aggredito e derubato ad un incontro ottenuto con l’app.


Raid punitivi
, reti di pedofili, persino un serial killer: Grindr, la più celebre app di incontri gay, non se la passa molto bene. Se una volta il peggio che potesse capitare era incontrare qualcuno diverso da come si era presentato in foto, ora il numero di reati che in qualche modo la coinvolgono sembra in continuo aumento.

Un altro episodio criminale è avvenuto nella Repubblica d’Irlanda, dove un uomo straniero, in visita a Derry nell’Irlanda del Nord, è stato picchiato con una mazza da baseball e derubato da tre uomini. L’uomo ha riportato diverse escoriazioni e la probabile rottura di una costola.

Come racconta l’Irish Independent, la vittima si era fatta portare oltre frontiera, in un luogo isolato nella vicina contea di Donegal, dove ad attenderlo avrebbe dovuto esserci Joshua Friel, 19 anni, con cui si era scambiato foto e aveva organizzato un appuntamento sull’app.

Il ragazzo e i suoi complici sono stati arrestati dalla Gardaì, la polizia irlandese. Nel procedimento a carico di Friel e Eoin Rafferty, uno degli autori del pestaggio e della rapina, il giudice ha dichiarato che si è trattato di “un’aggressione particolarmente lucida e crudele, per cui mi sarei aspettato un rimorso più tangibile di fronte alla corte”. I due aggressori hanno concordato un risarcimento di 4.000 euro e sono ancora in attesa di sentenza.

Leggi   Leo Varadkar, il premier irlandese si scusa con i gay perseguitati dalle leggi omofobe - video
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...