Intervista esclusiva a Pamela Prati: “Sono io la vostra icona gay!”

di

Dopo il suo successo al Grande Fratello Vip Pamela Prati si confessa come forse non ha davvero fatto mai...

CONDIVIDI
172 Condivisioni Facebook 172 Twitter Google WhatsApp
19477 1

I reality show fanno bene. O quantomeno fanno bene a personaggi come Pamela Prati che, una volta uscita dalla Casa del Grande Fratello Vip, sta scalando la classifica di iTunes con la canzone Chiamatemi un taxi, scritta dall’amico di sempre Cristiano Malgioglio. Quando la incontro siamo a Roma, a due passi da Piazza di Spagna. Pamela sta facendo le ultime prove dello spettacolo che, dal 25 novembre, la vedrà protagonista assoluta, assieme a Valeria Marini, di Magnàmose tutto al Salone Margherita per la regia di Pier Francesco Pingitore. Ha pochi minuti da dedicarmi, ma non voleva mancare. Dal vivo è di una bellezza disarmante. Ha un fisico che metterebbe a dura prova anche una Belén qualsiasi e una classe da vera diva. Parla come se fossimo amici da sempre e sentite cosa ha da dire sull’esperienza nella casa più spiata d’Italia, sulle incomprensioni tanto discusse con Ilary Blasi, con Alfonso Signorini e sul mondo gay, che l’ha fatta sempre sentire una vera e propria icona.

Chiamatemi un Taxi è in classifica su iTunes. Fa mica sul serio?

(ride, ndr) È una canzone nata per gioco, da un’idea geniale di Cristiano Malgioglio. Spero solo che piaccia, che diverta e che metta allegria. Il fatto che sia in classifica, su Itunes, non può che rendermi felice.

1477568822_prati_malgioglio

Un personaggio come lei, con un curriculum importante alle spalle, come può aver accettato un reality come il GF VIP?

Perché sono generosa e perché amo il mio pubblico. Volevo far vedere chi sono veramente, con tutte le mie fragilità e penso di esserci riuscita. Poi, a dire il vero, una volta tornata alla quotidianità, mi sono sentita più forte. È stata un’esperienza che mi è servita. Una che ha un curriculum come il mio non è detto che non debba misurarsi con un reality, anzi. So che avrei potuto pagarne delle conseguenze, come tutti quelli che decidono di farsi vedere per quel che sono realmente, ma a quanto pare i feedback da parte della gente son tutti positivi.

Dica la verità: non è che amasse particolarmente la conduttrice, vero?

Ma non è vero, anzi. Io adoro Ilary.

Le disse persino: “Hey, tu, biondina, fammi parlare!”

La verità? Lì dentro è tutto più esasperato e lo può capire solo chi lo prova sulla sua pelle. Da fuori, quando l’ho visto una volta uscita, sembrava tutto più leggero. Invece, nella casa, è tutto così intenso.  Ad ogni modo: viva Ilary.

pamela-prati-ilary-blasi-gf-vip

È vero che una volta uscita, dopo aver discusso con Signorini, ha fatto di tutto per tornare nelle sue grazie?

Assolutamente no! Io non ho fatto di tutto per far pace con Signorini, anche perché non ho mai litigato con Alfonso. Una volta uscita ho detto tutto quel che pensavo, ma faceva parte di quel momento e non della vita di tutti i giorni. Io sono una persona vera, passionale, sanguigna e non riesco a non dire quel che penso. Resta il fatto che Alfonso è una bravissima persona.

È stato più difficile sopportare i look di Valeria Marini o il mondo della depilazione di Stefano Bettarini?

Questa domanda non mi piace. Valeria è un’amica adorabile e Stefano anche.

Piuttosto, come ha fatto a resistere per tutti quei giorni ai continui: “Pamyyy” di Asia Nucetelli?

Leggi   Giovanni Ciacci: "Ora voglio solo fare la soubrette"

Divertenti. I suoi erano richiami d’affetto. In verità sono andata sempre d’accordo con tutti, Asia compresa. Non ho mai litigato con nessuno di loro, nonostante la convivenza con perfetti sconosciuti non sia facile per nessuno.

Certo che lei non è che abbia proprio un buon rapporto con i reality: fece di tutto per farsi cacciare dal Ristorante di Raiuno dopo soli tredici giorni, così come all’Isola dei Famosi, dove la davano nel cast, con tanto di foto, per poi abbandonare ancor prima di partire. Pensa, per amor di battuta, che ne prenderà in considerazione altri?

Cacciare? Ma che brutta parola! Io sono un’artista e sono nata per stare sul palcoscenico. Senza dubbio ci sono persone e personaggi più adatti per il mondo del reality, ma che non passi il messaggio che mi pento di aver preso parte al Grande Fratello. L’ho fatto, mi sono divertita, mi sono arrabbiata e oggi mi godo tutto l’affetto che la gente mi sta dando. Dal 25 novembre, assieme a Valeria, sarò a Teatro, al Salone Margherita con lo spettacolo Magnàmose tutto. Il titolo già la dice lunga. Sarà uno spettacolo davvero divertente.

14724511_1294048937281770_3970899594908307506_n

Lei è da sempre un’icona gay. Si è mai chiesta come mai?

Questo dovresti chiederlo a loro, non trova? Sono molto amata da loro, è vero, ma forse perché sono io la prima ad amarli. Frequento da sempre il mondo gay e non potrei mai farne a meno. Piuttosto, il GF mi ha anche aiutata. Loro amavano incondizionatamente la Pamela star, la diva, la tigre da palcoscenico, ma grazie al reality hanno scoperto la Pamela donna. La Pamela umana.

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:
Personaggi:

Commenta l'articolo...